Batteri da infezioni gengivali associate al diabete, malattia polmonare cronica, UB Studies Trova

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

VANCOUVER, Columbia Britannica - Diabete e malattie polmonari croniche può essere aggiunto alla lista crescente di malattie e condizioni associate a batteri da gengive infette, nuovi studi presso l'Università di Buffalo School of Dental Medicine sistemiche hanno dimostrato.

I risultati di entrambi gli studi sono stati presentati oggi (13 marzo) in occasione della riunione combinato della American Association of Dental Research e Associazione Internazionale di Dental Research.

Per studiare l'associazione tra malattia parodontale con il diabete, un gruppo di ricerca guidato da Sara G. Grossi, DDS, UB scienziato senior di ricerca, concentrata sulla resistenza all'insulina, un precursore del diabete noto attiva, in cui le cellule non assorbono l'insulina dal flusso sanguigno .




Come il loro gruppo di studio, i ricercatori hanno utilizzato 11.198 soggetti del Terzo National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES III) condotti 1988-94, tra cui tutti i partecipanti non-diabetici NHANES di età compresa tra 20 e 90 che hanno avuto almeno sei denti naturali tra .

Hanno valutato le informazioni sullo stato parodontale, definito come il grado di distacco gum dalle ossa, insieme a digiuno di insulina e glucosio a digiuno, i livelli, che sono stati combinati per creare un indice di insulino-resistenza. Le persone con diabete noto o con un livello di glucosio nel sangue che hanno raggiunto livelli di diabetici sono stati esclusi dall'analisi.

L'analisi ha dimostrato che l'indice di insulino-resistenza aumentata come la gravità della malattia periodontale aumentato. La relazione non è stata colpita da età, sesso, indice di massa corporea (misura dell'obesità) o fumare. Per chiarire ulteriormente il rapporto, i ricercatori hanno separato il gruppo di studio in sovrappeso rispetto a non-sovrappeso, con un indice di massa corporea di 27, come la linea di demarcazione. Il peso è un fattore di rischio indipendente per resistenza all'insulina e diabete.

I risultati hanno mostrato che le persone con grave malattia parodontale (distacco della gomma), indipendentemente dal peso, hanno un più alto indice di insulino-resistenza rispetto a quelli con poca o nessuna malattia.

"Le infezioni parodontali Gram-negativi sono risultati significativamente associati con la resistenza all'insulina nei pazienti non diabetici," ha detto Grossi. "Sappiamo che quando i diabetici hanno una infezione acuta, il diabete va fuori controllo. Batteri Gram-negativi producono una tossina molto potente chiamato LPS, che probabilmente interferisce con l'azione dell'insulina ed è responsabile per il mantenimento di uno stato cronico di insulino-resistenza in le persone con infezioni gengivali, "ha detto.

Lo studio sul rapporto tra l'infezione parodontale e malattia polmonare cronica è stato progettato per seguire i rapporti precedenti di un legame tra scarsa igiene orale, malattia di gomma e malattia polmonare cronica, anche utilizzando i dati NHANES III.

Frank Scannapieco, DMD, Ph.D., assistente professore di biologia orale, ha analizzato i dati di 13.792 adulti per quanto riguarda l'incidenza di polmonite, asma, bronchite e/o enfisema e la condizione della loro salute orale, con grado di distacco gum dalle ossa come un indicatore.

I risultati hanno mostrato che le persone con malattie polmonari croniche avevano più distacco gomma rispetto a quelli senza malattia polmonare, dopo la correzione per età, sesso, razza, etnia, istruzione, reddito, la frequenza delle visite odontoiatriche, il fumo e il consumo di alcol.

C'era anche una correlazione diretta tra la quantità di rischio di distacco e del polmone-malattia. I soggetti con distacco gomma che hanno superato 2 millimetri ha avuto un 40 per cento maggiore rischio di sviluppare la malattia polmonare rispetto a quelli con perdita di attacco inferiore a 2 mm, i risultati hanno mostrato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha