Batteri del corpo influiscono intestinale formazione dei vasi sanguigni

Marzo 16, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Sahlgrenska Academy dell'Università di Göteborg, in Svezia, hanno scoperto un meccanismo finora sconosciuto che aiuta i batteri intestinali di influenzare la formazione di vasi sanguigni. I risultati, che sono presentati in natura, possono fornire trattamenti futuri di malattie intestinali e l'obesità.

Ci sono dieci volte più batteri nel nostro intestino che le cellule del corpo umano. Tuttavia, sappiamo relativamente poco su come le normali funzioni flora intestinale e gli effetti conseguenti sulla nostra fisiologia.

Meccanismo finora sconosciuto




In uno studio su topi, i ricercatori della University of Sahlgrenska Academy di Goteborg hanno scoperto un meccanismo finora sconosciuto con cui influenze gut microbiota intestinale e la fisiologia vascolare arteriosa rimodellamento. I risultati, pubblicati nella versione online della rivista scientifica Nature altamente rispettato l'11 marzo, si aprono le future opportunità di controllare l'assorbimento del dell'intestino di sostanze nutritive, che a sua volta può essere usato per trattare malattie come le malattie intestinali e l'obesità.

Nuovi vasi sanguigni

Lo studio riguarda villi, sporgenze simili a dita che sono lunghe circa un millimetro, e che aumentano la superficie dell'intestino e massimizzare la sua capacità di assorbire i nutrienti. In presenza di batteri, questi villi diventano più brevi e più ampia, il che significa che nuovi vasi sanguigni devono essere formati. Tuttavia, il processo in questione è stato in precedenza chiaro.

"CAP" per i segnali di proteine

"Il nostro studio dimostra che i segnali dalla normale flora intestinale che induce la formazione dei vasi sanguigni nel piccolo intestino", dice il ricercatore Fredrik Bдckhed, che ha condotto lo studio presso l'Accademia Sahlgrenska. "In termini semplificati, i batteri intestinali promuovono le cellule della mucosa nell'intestino per collegare una molecola di zucchero ad una specifica proteina. La molecola di zucchero agisce come un codice postale spostandola alla superficie della cellula dove induce segnalazione.

"Ci vorrà del tempo prima che i risultati possono essere applicati in un contesto clinico e convertite in nuove terapie. Ma la nostra scoperta è eccitante, ed è il risultato della ricerca di base fondamentale che ci insegna molto su come si vive in collaborazione con il normale gut microobiota. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha