Batteri parassita può aiutare a combattere la diffusione di malattie trasmesse dalle zanzare

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Infettare le zanzare con un parassita batterico potrebbe aiutare a prevenire la diffusione della filariosi linfatica, una delle principali malattie tropicali trascurate del mondo in via di sviluppo, secondo la ricerca pubblicata Oc 2 sulla rivista Science.

Filariosi linfatica colpisce più di 120 milioni di persone in tutto il mondo - oltre 40 milioni di questi sono gravemente inabili e sfigurato dalla malattia. E 'causata da infezione con il nematode filarial parassitaria, un verme filiforme che si sviluppa dalle zanzare e occupa il sistema linfatico. Nei casi cronici, l'infezione porta ad una condizione nota come elefantiasi, che può causare grave gonfiore alle gambe, lo scroto maschile e seni femminili.

Precedenti ricerche hanno dimostrato che infettare una zanzara con un ceppo del Wolbachia parassita batterico noto come wMelPop - soprannominato 'popcorn' - può dimezzare la sua durata. Parassiti trasmesse dalle zanzare come il nematode filarial o il parassita della malaria richiedono un periodo di incubazione tra l'ingestione e la trasmissione, in modo che solo le zanzare più grandi possono essere infettivi. Inclinazione la popolazione di zanzare verso gli individui più giovani riduce il numero di insetti infettive.




Ora, i ricercatori finanziati principalmente dal Wellcome Trust hanno dimostrato che oltre a ridurre la durata della vita della zanzara, wMelPop inibisce direttamente la trasmissione del nematode filarial incoraggiando il sistema immunitario della zanzara ad attaccare il worm. Essi hanno scoperto che un numero significativamente ridotto numero di nematodi filarial sviluppati in zanzare infettate con wMelPop - in alcuni casi, meno del 15% del numero di zanzare che non portavano wMelPop.

"Infezione Wolbachia sembra aumentare significativamente l'attività di circa duecento geni di zanzara, molti dei quali sono coinvolti nella risposta immunitaria", spiega Steven Sinkins, un Wellcome Trust Senior Research Fellow presso l'Università di Oxford. "Questo poi innesca il sistema immunitario della zanzara di combattere le infezioni dai nematodi filarial, impedendo il worm di sviluppare a una fase in cui è possibile trasmissione all'uomo."

Infezioni Wolbachia - tra wMelPop - sono stati anche dimostrato di proteggere contro alcuni virus. La ricerca di oggi suggerisce che questo effetto potrebbe anche essere il risultato della spinta al sistema immunitario della zanzara.

Dr Sinkins e colleghi stanno attualmente esaminando se infettare altre specie di zanzare, come Anopheles gambiae - la zanzara responsabile della maggior parte delle infezioni di malaria - con wMelPop avrà un effetto simile e inibire la trasmissione della malaria e filariasi trasmissione. Un altro bersaglio potenziale è Aedes polynesiensis zanzare, che si diffonde la filariosi linfatica nelle isole della Polinesia, dove decenni di somministrazione del farmaco di massa sono riusciti a debellare i parassiti filarial dalla popolazione umana.

"'Popcorn' strain Il Wolbachia è un organismo che si verificano naturalmente trovato in una particolare specie di moscerino della frutta che, se introdotto con successo in popolazioni di zanzare, potrebbero aiutare a combattere una serie di malattie più gravi del mondo," dice il Dott Sinkins.

Wolbachia è stato dimostrato in studi precedenti per essere in grado di diffondere rapidamente attraverso popolazioni di insetti. Quando un maschio che trasportano compagni Wolbachia con una donna che non lo fa, le uova risultanti non riescono a svilupparsi. Tuttavia, una femmina che è stato infettato da Wolbachia può allevare con successo con tutti i maschi, e produce quindi più figli, in media, rispetto alle femmine Wolbachia non infetti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha