Bench al capezzale: come Fast Track mirati farmaci contro il cancro con radiazioni in clinica

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del programma di ricerca traslazionale del National Cancer Institute e il Oncology Group Therapy Radiation Therapy hanno sviluppato nuove linee guida per aiutare Fast Track lo sviluppo clinico dei farmaci contro il cancro mirati in combinazione con la radioterapia.

Le linee guida strategiche suggerite, pubblicato sul Journal of National Cancer Institute in un recente commento con l'autore Yaacov Richard Lawrence, MRCP, Assistant Professor aggiunto presso il Dipartimento di Radioterapia Oncologica presso Thomas Jefferson University e direttore del Centro per la ricerca traslazionale in Radioterapia Oncologica presso Sheba Medical Center in Israele, offre fasi specifiche del processo di sperimentazione preclinica e clinica di fase precoce per avere agenti mirati ben studiati e innovativi nella clinica più rapidamente.

Negli ultimi dieci anni, gli agenti molecolari che prendono di mira la sopravvivenza e la crescita cellulare, come Erlotinib e Sunitinib, sono stati sviluppati, ma solo hanno avuto modesti effetti sul miglioramento della sopravvivenza. Combinando tali agenti mirati con radioterapia, tuttavia, ha il potenziale per migliorare i tassi di guarigione e sopravvivenza globale a lungo termine.




"C'è un'occasione mancata in trattamento di cura del cancro di oggi", afferma Dr Lawrence. "Ci sono dati di laboratorio molto promettente là fuori, ma lo sviluppo clinico di questi nuovi farmaci con radiazioni è stata limitata. Qui, abbiamo messo insieme una road map per aiutare a superare gli ostacoli e accelerare lo sviluppo di nuovi farmaci della pipeline con radiazioni."

Radioterapia aggiunta agli agenti chemioterapici esistenti a radioterapia ha migliorato la sopravvivenza, e del commento, che comprende Adam P. Dicker, presidente del Dipartimento di Radioterapia Oncologica presso Jefferson autori, credere nuove terapie mirate in grado di seguire lo stesso percorso.

"Sappiamo che vogliamo ripetere questo successo con i nuovi farmaci biologici," dice il Dott Lawrence. "Per fare questo, abbiamo bisogno di direzione, che è gravemente carente. Queste linee guida spiegano esplicitamente quanto le prove è necessario per andare avanti dal laboratorio alla clinica, e, inoltre, come progettare sperimentazioni cliniche sull'uomo."

Le linee guida discutono questioni chiave nell'ambito delle indagini agenti specifici mirati e tipi di tumore, la progettazione di nuovi studi clinici, come ad esempio il 'continua rivalutazione metodo di progettazione time-to-event' per sperimentazioni di fase I, II e studi randomizzati di fase "screening", e l'uso di endpoint surrogati, come la risposta patologica.

Si discute anche il ruolo e lo scopo di studi preclinici in radioterapia oncologica sviluppo di farmaci e come identificare nuovi agenti di risposta radiazioni.

Ci sono sfide per lo sviluppo di farmaci con radiazioni, spiegano gli autori. Uno dei problemi principali è il limitato interesse da parte dell'industria farmaceutica per sviluppare farmaci con la radiazione, che è di particolare importanza in quanto il fondo farmaceutica una grande quantità di ricerca clinica sul cancro. Inoltre, significative competenze individuali e gli impegni istituzionali sono inoltre tenuti a garantire un programma di successo. La situazione è stata estenuata dalla diminuzione dei biologi di radiazioni negli ultimi anni.

Si spera che, fornendo un percorso chiaro, le linee guida aiuterà il settore a superare queste barriere e creare un focus e interesse per lo sviluppo di farmaci. Alcuni nuovi approcci, dicono i ricercatori, sono radiosensibilizzanti conciliano con ipofrazionata (alta dose giornaliera) le pianificazioni di radiazioni e immunomodulatori integrazione con radioterapia.

"Riteniamo appassionata che aa buon modo per spingere l'assistenza clinica in avanti per i pazienti oncologici è combinando questi due tipi di trattamento: trattamento di radiazione avanzata insieme alla nuova generazione di farmaci antitumorali", afferma Dr Lawrence. "Sappiamo dove il futuro è, e le linee guida fornire il percorso di portarci lì."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha