Benedizione: fattori che causano una condizione di alta pressione sanguigna durante la gravidanza protegge contro il cancro al seno

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Preeclampsia è una sindrome di alta pressione sanguigna in donne in gravidanza, che è causato quando l'afflusso di sangue nella placenta del bambino in via di sviluppo è limitato. La placenta sangue privato rilascia fattori che causano l'aumento della pressione sanguigna nella madre. I medici devono monitorare attentamente queste donne e che potrebbero essere costretti a consegnare il bambino presto per proteggere la madre e il bambino. Pressione arteriosa La maggior parte delle donne torna a livelli normali dopo consegnano la placenta.

Un rischio con vantaggi




Le donne che sviluppano preeclampsia sembrano paradossalmente avere ridotta incidenza di sviluppare il cancro al seno. Ma perché questa grave condizione può avere altri effetti benefici è sconosciuto.

Anne Gingery del Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia presso l'Università del Minnesota Medical School, Duluth, MN, ha studiato come i fattori specifici rilasciati dalla placenta delle donne con preeclampsia inibiscono la crescita delle cellule del cancro al seno. Gingery presenta le sue ultime scoperte al meeting 2010 Experimental Biology a Anaheim, CA dal 24-28 aprile. La sua presentazione è intitolato "Solubile Endoglina inibisce la proliferazione delle cellule del cancro della mammella."

La ricerca del Dott Gingery utilizza un modello di topo con preeclampsia, che inducono limitando il flusso di sangue alla placenta del ratto con clips. La placenta ha molti vasi sanguigni, quindi i fattori rilasciati durante preeclampsia finiscono nel flusso sanguigno. Il siero - ciò che rimane dopo che le cellule sono filtrati dal sangue - di questi animali possiede proprietà anti-cancro. Gingery testato una serie di cellule del cancro al seno trattate con il siero che ha provocato una diminuzione della crescita delle cellule tumorali.

I fattori in gioco

Gingery studia due fattori rilasciati durante preeclampsia: sFlt-1 e endoglin solubile. sFlt-1 è una versione solubile di una proteina chiamata VEGF (fattore di crescita vascolare endoteliale), che regola la crescita delle cellule. L'altro fattore, endoglin solubile, è un co-recettore per TGF-β (fattore di crescita trasformante beta). Il percorso TGF-β controlla la crescita e Gingery propone endoglin solubile inibisce la crescita delle cellule, riducendo la segnalazione di questo percorso. Il percorso di segnalazione del TGF-β è un fattore importante nello sviluppo del cancro al seno e la progressione. Secondo Gingery, nelle prime fasi del cancro questo percorso spesso sopprime la crescita tumorale, ma nel cancro avanzato può realmente promuovere la progressione del cancro.

Le cose si complicano: I Fattori proteggere solo le Madri

Il lavoro di Gingery espansa a guardare i cuccioli nati da madri ratti con preeclampsia. Sorprendentemente, i risultati preliminari rivelano che i cuccioli nati dalla madre con preeclampsia sono più probabilità di sviluppare tumori al seno. Il gruppo sta esaminando il tempo necessario per sviluppare tumori e le caratteristiche dei tumori. In corso la ricerca è valutare se le madri con preeclampsia avrà una ridotta incidenza di tumori al seno.

Gingery ipotizza che forse i fattori rilasciati durante preeclampsia colpiscono le cellule staminali della ghiandola mammaria in qualche modo che cambia come le cellule si sviluppano, che possono influenzare la protezione contro il cancro. Ma ribadisce che questa ricerca è nelle sue fasi iniziali e molto è ancora sconosciuto.

Studiando gli effetti della preeclampsia sulla protezione contro il cancro al seno, Gingery spera di identificare nuovi bersagli che possono essere utilizzati nella prevenzione e sviluppo di terapie. "Preeclampsia non è una condizione che vogliamo ogni madre a sopportare", spiega Gingery. "Stiamo semplicemente usando un modo unico per trovare elementi da utilizzare per la cura e il trattamento del cancro. A volte basta prende guardando una domanda in modo diverso."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha