Bere moderato può ridurre il rischio di artrite reumatoide

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il consumo moderato di alcol è associato ad un ridotto rischio di sviluppare artrite reumatoide, suggerisce uno studio pubblicato sul sito del British Medical Journal.

I risultati mostrano che le donne che consumano regolarmente più di tre bevande alcoliche alla settimana per almeno 10 anni hanno circa la metà il rischio di sviluppare l'artrite reumatoide rispetto ai non bevitori.

Dopo aggiustamento per fattori quali l'età, fumo e dieta abitudini, le donne che hanno riferito di bere più di tre bicchieri di alcol a settimana sia nel 1987 e nel 1997 aveva un rischio ridotto del 52% di artrite reumatoide rispetto ai non bevitori a entrambe le valutazioni.




Questi risultati si aggiungono a un crescente corpo di prove che a lungo termine il consumo moderato di alcol non è dannoso e può proteggere da una malattia cronica come l'artrite reumatoide, affermano gli autori. Tuttavia, essi sottolineano che l'effetto di dosi più elevate di alcol sul rischio di artrite reumatoide rimane sconosciuta.

L'artrite reumatoide è una malattia articolare infiammatoria cronica che si sviluppa di solito tra i 40 e 50. Circa l'1% della popolazione mondiale è affetto tra - le donne tre volte più spesso degli uomini. Alcuni studi hanno dimostrato che bere alcol è associato ad un minor rischio di artrite reumatoide, mentre altri hanno trovato alcuna associazione.

La relazione tra l'assunzione di alcol e l'artrite reumatoide rimane controverso. Così un team di ricercatori con sede in Svezia, di cui per analizzare questa associazione tra le 34.141 donne svedesi nati tra il 1914 e il 1948.

Informazioni dettagliate sul consumo di alcol, dieta, storia di fumo, l'attività fisica e il livello di istruzione è stato raccolto nel 1987 e di nuovo nel 1997.

I partecipanti sono stati seguiti per sette anni (gennaio 2003 a dicembre 2009), quando erano di età compresa 54-89 anni, durante i quali sono stati registrati 197 nuovi casi di artrite reumatoide.

Il tasso standardizzato per età di artrite reumatoide era più piccola tra le donne che bevevano più di quattro bicchieri di alcol a settimana (7 per 10.000 anni-persona) che tra le donne che hanno bevuto meno di un bicchiere a settimana (9,1 per 10.000 anni persona) come riportato in 1997.

Dopo aggiustamento per fattori quali l'età, fumo e dieta abitudini, le donne che hanno riferito di bere più di tre bicchieri di alcol a settimana sia nel 1987 e nel 1997 aveva un rischio ridotto del 52% di artrite reumatoide rispetto ai non bevitori a entrambe le valutazioni.

Un bicchiere livello di alcol è stato definito come circa 500 ml di birra, 150 ml di vino o 50 ml di liquore.

La riduzione del rischio era simile per tutti e tre i tipi di bevande alcoliche.

Ulteriori analisi effettuate poca differenza per i risultati, sostenendo la teoria che una moderata quantità di alcol può essere un fattore protettivo per l'artrite reumatoide. Gli autori suggeriscono che questo è più probabile che sia dovuto alla capacità di alcool per abbassare la risposta immunitaria dell'organismo.

Questo è importante perché l'artrite reumatoide è una malattia autoimmune - che provoca il sistema immunitario, che di solito combatte l'infezione, per attaccare le cellule che rivestono le articolazioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha