Black Girls sono 50 per cento più probabilità di essere Bulimic Than Ragazze Bianche

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo importante studio sfida la percezione diffusa che la bulimia colpisce principalmente privilegiati, adolescenti bianchi come "Gossip Girl" carattere Blair Waldorf, che ha combattuto la bulimia nello show all'inizio di questa stagione.

Piuttosto, le ragazze che sono afro-americano sono il 50 per cento più probabilità di ragazze che sono bianco di essere bulimica, i ricercatori hanno trovato, e le ragazze provenienti da famiglie nella fascia di reddito più bassa studiato sono 153 per cento più probabilità di essere bulimica rispetto alle ragazze della fascia di reddito più alta .

"Come si è visto, abbiamo imparato qualcosa di sorprendente dal nostro dati su chi bulimia in realtà colpisce, non solo chi viene diagnosticata", dice l'economista USC Michelle Goeree.




Utilizzando i dati di un sondaggio di 10 anni di oltre 2.300 ragazze nelle scuole in California, Ohio e Washington, DC, Goeree e colleghi economisti John Ham (Università del Maryland) e Daniela Iorio (Universitat de Barcelona Autonoma, Spagna) ha cercato di scoprire un quadro più preciso della bulimia tra le giovani ragazze. Inizio alle nove o 10, i partecipanti sono stati intervistati ogni anno sulle abitudini alimentari e problemi psicologici affiliate ad immagine del corpo e depressione come.

"La differenza tra la percezione del pubblico ed i nostri risultati è sorprendente", dice Goeree.

L'analisi dei risultati dell'indagine rivela:

  • Ragazze nere erano il 50 per cento più probabilità di ragazze bianche a manifestare un comportamento bulimico, che comprende sia binging e spurgo. Circa 2,6 per cento delle ragazze nere erano clinicamente bulimica, rispetto al 1,7 per cento delle ragazze bianche. Nel complesso, circa il 2,2 per cento delle ragazze intervistate erano clinicamente bulimica, vicino alla media nazionale.
  • Ragazze nere segnato una media di 17 punti percentuali in più rispetto alle loro controparti bianche sul diffuso indice medico misurazione della gravità della bulimia, i ricercatori hanno trovato.
  • Le ragazze provenienti da famiglie nella fascia di reddito più basso erano significativamente più probabilità di avere bulimia rispetto ai loro coetanei più ricchi.
  • Bulimia colpito 1.5 per cento delle ragazze in famiglie in cui almeno un genitore aveva una laurea.
  • Per le ragazze i cui genitori avevano una formazione di scuola superiore o inferiore, il tasso di bulimia è stato più del doppio - 3,3 per cento sono stati bulimica.

Lo studio ha importanti implicazioni politiche: Sulla base dei loro risultati sulla persistenza del comportamento bulimico e chi è afflitto, i ricercatori sostengono che la bulimia, che è attualmente classificata come un disturbo, sarebbe forse essere descritto in modo più accurato - e trattato - come una dipendenza. Come con droga e alcool dipendenze, questo significherebbe più programmi di trattamento federali, statali e locali e un minor numero di out-of-pocket costi assicurativi.

"I risultati dimostrano l'importanza di avere informazioni oggettive sul comportamento piuttosto che fare affidamento esclusivamente sui dati di diagnosi", spiega Ham.

Secondo Goeree, ricerca del passato è troppo affidamento su dati di ricovero ospedaliero, la creazione di un "bias di selezione del campione" che si affaccia su quelli che presentano un comportamento bulimico, ma non ricevono - o hanno i mezzi per ricevere - un aiuto professionale.

"Una spiegazione è semplice: Ragazze con un disturbo alimentare che sono afro-americana o provenienti da famiglie a basso reddito sono molto meno probabilità di essere diagnosticati Chi va in ospedale Coloro che hanno l'assicurazione che tende ad avere l'assicurazione più ricco, meglio.?.? persone -educated ", dice Goeree, notando che un'altra parte della differenza può essere dovuta alla sensibilità dei genitori a comportamenti bulimici.

I risultati riguardano anche la spesa educativa:. "Quello che abbiamo pensato che era che la bulimia colpisce alto reddito, le donne bianche alta formazione e, se questo è il caso, allora si dovrebbe cercare di adattare i programmi educativi - perché l'istruzione è costoso - al gruppo che lo farà aiutare il più ", spiega Goeree. "Ora stiamo trovando che è davvero importante per raggiungere un gruppo completamente diverso di quanto pensassimo."

Secondo il National Eating Disorders Association, più di 9 milioni di donne negli Stati Uniti lotta con la bulimia. Conseguenze per la salute gravi comprendono l'insufficienza cardiaca, possibile rottura dell'esofago di vomito frequente, carie e, tra gli adolescenti, effetti potenzialmente irreversibili sullo sviluppo fisico.

Solo circa la metà di quelli diagnosticati con la bulimia recuperare pienamente, e molti lottano con bulimia per decenni. Secondo Goeree, i risultati del sondaggio rivelano che fino a tre quarti del comportamento bulimico persiste a causa della dipendenza dello stato, anche quando si controlla per le caratteristiche di personalità, e colpisce una sezione molto più grande di giovani donne di quanto si pensasse.

"Sorprendentemente poco si sa circa... I fattori che determinano l'incidenza della bulimia", dice Iorio. "I risultati basati sui dati provenienti da individui diagnosticati possono presentare un quadro molto fuorviante dell'incidenza dei disturbi alimentari. Vi presentiamo la prova che suggerisce che questo è un problema molto reale, non solo un potenziale."

La ricerca è stata sostenuta da una sovvenzione in corso dalla National Science Foundation e si basa sui dati del National Heart, Lung and Blood Institute Growth e Heath Study. Il documento di lavoro è stato pubblicato dall'Istituto di Politica Economica presso USC.

(0)
(0)
Articolo successivo Antlered fa

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha