Blocco proteine ​​Kills cancro alla prostata Cells, la crescita del tumore Inibisce, Studio Trova

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Kimmel Cancer Center di Jefferson di Philadelphia hanno dimostrato che possono efficacemente uccidere le cellule tumorali della prostata sia in laboratorio che in modelli animali sperimentali bloccando una proteina di segnalazione che è la chiave per la crescita del cancro. Il lavoro dimostra che la proteina, Stat5, è sia vitale per manutenzione cellule di cancro alla prostata e che è un obiettivo vitale per la terapia farmacologica.

Gli scienziati, guidati da Marja Nevalainen, MD, Ph.D., professore associato di Biologia Cancro al Jefferson Medical College della Thomas Jefferson University, hanno voluto dimostrare che Stat5 era davvero necessario per le cellule tumorali della prostata a essere redditizia. Hanno bloccato l'espressione e la funzione della proteina in diversi modi, tra cui l'inibizione siRNA, l'inibizione antisenso e la consegna del gene adenovirale di una forma inibitoria di Stat5. Tutte queste tecniche ucciso le cellule del cancro alla prostata in coltura cellulare. I ricercatori hanno anche dimostrato quando hanno trapiantato, tessuto canceroso in topi e bloccati espressione Stat5, tumori della prostata non è riuscito a crescere.

"Questo fornisce la prova di principio che Stat5 è una proteina bersaglio terapeutico per il cancro alla prostata, e può essere particolarmente utile per cancro avanzato alla prostata, dove non ci sono terapie efficaci", afferma Dr Nevalainen. "Questi risultati sono molto riproducibili." Lei e il suo team di riferire i loro risultati 1 mar 2008 sulla rivista Clinical Cancer Research.




Il cancro alla prostata resistente ormonale è particolarmente pericoloso. Gli uomini con cancro alla prostata primaria di solito hanno la chirurgia o la radioterapia, mentre la malattia successiva è spesso trattata con la terapia ormonale. Ma se il cancro si ripete ancora una volta, anni dopo, si può essere più aggressivo e di solito non riesce a rispondere al trattamento ormonale, spesso lasciando poche opzioni di trattamento.

I risultati, il dottor Nevalainen nota, sono particolarmente importanti perché la sua squadra ha lavorato con urologi di ottenere campioni di tessuto del cancro della prostata umani da interventi chirurgici, mettendoli in colture di tessuti cellule. In questo modo, dice, l'ipotesi potrebbe essere testato in reali campioni di tessuto del cancro alla prostata umano.

Mentre lei e il suo team continuerà a lavorare sulla creazione di Stat5 come bersaglio terapeutico per il cancro alla prostata ormone-resistenti, ma sono anche testando se il blocco Stat5 può rendere le cellule tumorali della prostata più sensibili ad altri trattamenti, come la radioterapia e la chemioterapia. Un altro passo successivo nel lavoro, il dottor Nevalainen dice, è quello di trovare gli agenti farmacologici che inibiscono la proteina.

Nel lavoro riportato recentemente in Cancer Research, il Dott Nevalainen ed i suoi collaboratori hanno dimostrato che Stat5 è attivata in quasi tutti i tumori della prostata ricorrenti che sono resistenti alla terapia ormonale. Inoltre, i ricercatori hanno anche dimostrato che la convergenza di Stat5 e recettore degli androgeni potrebbe essere responsabile di fare tali tumori della prostata particolarmente pericoloso.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha