Bone Mineral contenuti sono in diverse aree anatomiche, conferma differenze di genere e di età

Giugno 16, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team di ricercatori spagnoli ha precisato per stabilire i valori di riferimento per lo stato delle ossa dello scheletro nel corso della vita di un essere umano. Si tratta di un "importante parte di lavoro in funzione delle variazioni del metabolismo osseo della popolazione spagnola", Soledad Aguado, l'autore principale del lavoro e ricercatore presso l'UAH spiega a SINC.

La ricerca, pubblicata sull'ultimo numero del Journal Radiologia scheletrica, è il primo che è stato intrapreso in Spagna nei soggetti la cui età variava da 0 a 80 anni di età. Lo studio è stato condotto su 1.120 soggetti della Comunità di Madrid, i quali avevano una vita sedentaria.




Il campione è stato suddiviso in 16 gruppi a intervalli di età di 5 anni. Ogni gruppo ha una scansione densitometria ossea utilizzando la tecnica nota come "Dual X-Ray absorptiometry fotonica [DXA]. L'obiettivo era quantificare contenuto minerale ossea in tutto il corpo e in diverse e distinte zone del corpo. I risultati mostrano che vi sono grandi differenze di genere nei valori medi di contenuto minerale osseo per la testa e il tronco del corpo (tra i 16 ei 25 anni) e le gambe e le braccia (tra 16 e 70 anni). In tutti i casi, le donne hanno un contenuto minerale osseo meno .

Precedenti studi hanno confermato che le ossa di contenuto minerale aumenta dalla nascita fino a 25 anni di età e riduce da 26 fino a 40 anni di età, il momento in cui si inizia a stabilizzarsi. Da 56 anni la riduzione del contenuto minerale osseo si fa più acuta. Tuttavia, le donne raggiungono la massa massima ossea in età più giovane rispetto agli uomini: l'aumento del contenuto minerale osseo totale si verifica dalla nascita fino a 20 anni di età. Il ricercatore di Madrid spiega che questi valori "offrono un'informazione utile riferimento se confrontati con le popolazioni sedentarie provenienti da altre aree geografiche, o una popolazione con osteoporosi o sportivi o le donne".

Osteoporosi in Spagna

Secondo la società spagnola per Bone ricerca e Metabolismo Minerale [la Sociedad de Espaсola Investigaciуn Уsea y Metabolismo Minerale] (SEIOMM), l'osteoporosi è una malattia che colpisce le donne più degli uomini. Oggi due milioni di donne già soffrono di questa malattia e provoca circa 25.000 fratture all'anno a causa del deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo causata da osteoporosi.

La comparsa di questa malattia è causata principalmente da una popolazione che invecchia e la prevalenza di questa malattia è in aumento su base giornaliera. Attualmente, l'osteoporosi colpisce il 16% delle persone di età superiore ai 50 anni di età.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha