Buoni vicini, amichevole comunità locale possono limitare il rischio di attacco di cuore

Giugno 3, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'evidenza attuale suggerisce che le caratteristiche di un territorio in cui vive una persona possono influire negativamente sulla loro salute cardiovascolare. Questo include, ad esempio, la densità di fast food; livelli di violenza, il rumore e l'inquinamento; consumo di droga; e la costruzione di rovina.

Ma pochi studi hanno esaminato i possibili effetti sulla salute valorizzazione delle caratteristiche di quartiere locali positive, come la percezione quartiere coesione sociale, affermano gli autori.

Essi hanno quindi rintracciato la salute cardiovascolare di oltre 5000 adulti statunitensi senza problemi cardiaci noti nel corso di un periodo di quattro anni, a partire dal 2006. La loro età media era di 70 anni, e quasi due terzi erano donne e coniugati (62%).




Tutti i partecipanti allo studio stavano prendendo parte alla Salute e Retirement Study, uno studio rappresentativo a livello nazionale di adulti americani di età superiore ai 50, che sono intervistati ogni due anni.

Nel 2006 i partecipanti sono stati invitati a segnare su una scala validata sette punti quanti si sentivano parte del loro quartiere locale; se si sentivano che avevano vicini che li aiuterebbero se hanno ottenuto in difficoltà; se si fidavano maggior parte delle persone della zona; e sentivano erano gentili.

Potenzialmente fattori influenti, come l'età, la razza, sesso, reddito, stato civile, livello di istruzione, prospettive e l'atteggiamento, l'integrazione sociale, la salute mentale, stile di vita, il peso, e problemi di salute sottostanti, come il diabete e l'ipertensione, sono stati tutti presi in considerazione.

Durante il periodo di monitoraggio di quattro anni, 148 dei 5.276 partecipanti (66 donne e 82 uomini) ha avuto un attacco di cuore.

L'analisi dei dati ha mostrato che ogni aumento di deviazione standard in percepita quartiere coesione sociale è stato associato ad una riduzione del rischio del 22% di un attacco di cuore. In altre parole, sulla scala di sette punti, ogni aumento di unità, nel quartiere della coesione sociale è stato associato ad una riduzione del rischio del 17% di infarto.

Questa associazione ha tenuto vero anche dopo aggiustamento per importanti fattori sociodemografici, comportamentali, biologici e psicosociali, nonché sostegno sociale a livello individuale.

I ricercatori dicono che i loro risultati fanno eco a quelle di altri studi che hanno trovato un legame tra i quartieri locali ben integrati e ictus più basso e rischio di malattie cardiache.

Si tratta di uno studio osservazionale in modo che nessun conclusioni definitive possono essere tratte di causa ed effetto, e i ricercatori ammettono che alcuni fattori di rischio potenzialmente importanti, come la storia familiare di malattie cardiache/ictus e genetiche influenze non erano noti. Ma una forte rete di sostegno sociale di amici e parenti è stato collegato a una migliore salute, in modo da quartieri amichevole potrebbe essere un'estensione che, dicono.

"Percepito quartiere coesione sociale potrebbe essere un tipo di sostegno sociale che è disponibile in ambiente vicinanze sociale al di fuori del regno della famiglia e degli amici", che scrivono.

E affiatato comunità locali potrebbero contribuire a rafforzare e 'incentivare' certi tipi di comportamenti coerenti e quindi escludere comportamenti antisociali, essi suggeriscono.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha