Butter porta ad abbassare i grassi nel sangue che l'olio d'oliva, secondo uno studio

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Livelli di grassi nel sangue elevati normalmente aumentano i valori di colesterolo nel sangue, che a sua volta eleva il rischio di aterosclerosi e infarto. Ora un nuovo studio dell'Università di Lund in Svezia, mostra che il burro porta a molto meno elevazione di grassi nel sangue dopo un pasto rispetto con olio d'oliva e un nuovo tipo di colza e olio di semi di lino. La differenza è stata più forte negli uomini che nelle donne.

La spiegazione principale per il relativamente basso aumento dei livelli di grassi nel sangue con il burro è che circa il 20 per cento del grasso nel burro composto da acidi grassi a corta e media lunghezza. Questi sono usati direttamente come energia e quindi non influenzano il livello di grasso nel sangue in grande misura. L'assistenza sanitaria utilizza questi acidi grassi con i pazienti che hanno difficoltà a occupare la nutrizione - in altre parole, sono gli acidi grassi buoni.

"Un ulteriore spiegazione, che stiamo speculando circa, è che le cellule intestinali preferiscono immagazzinare il grasso burro anziché acidi grassi a catena lunga da oli vegetali. Tuttavia, burro conduce ad un contenuto leggermente superiore di acidi grassi liberi nel sangue, che è un onere per il corpo ", spiega Julia Svensson, un dottorando in Biotecnologie e Nutrizione dell'Università di Lund.




La differenza maggiore negli uomini è dovuta, tra le altre cose, gli ormoni, la dimensione dei depositi di grasso, e differenze fondamentali nel metabolismo tra uomini e donne, che in precedenza era noto. Questa situazione complica la sperimentazione delle donne, in quanto hanno bisogno di essere testati durante lo stesso periodo del ciclo mestruale ogni volta, al fine di produrre risultati affidabili.

"I risultati forniscono un quadro più sfumato di vari grassi alimentari. L'olio d'oliva è stato studiato molto a fondo, ei suoi benefici sono spesso esaltati. Il fatto che il burro aumenta il colesterolo nel sangue a lungo termine è ben noto, mentre i suoi effetti a breve termine sono non pure indagato. L'olio di oliva è buono, per essere sicuri, ma i nostri risultati indicano che i grassi alimentari diversi possono avere diversi vantaggi ", sottolinea Julia Svensson.

"Infine, tutti i grassi hanno un alto contenuto energetico, e se non si bruciano quello che si ingeriscono, il peso salirà, così come il rischio di sviluppare malattie a lungo termine," ci ricorda.

Ecco come il test è stato fatto: 19 donne e 28 uomini hanno partecipato allo studio. Ogni individuo ha mangiato tre pasti di prova che contengono olio di canola, di semi di lino, il burro o l'olio d'oliva. Il giorno prima della prova hanno dovuto digiunare dopo 21:00 la mattina seguente un campione di sangue a digiuno è stata elaborata per verificare il loro stato di salute e tutti i grassi nel sangue. Il pasto di prova consisteva nel grasso di prova mescolato in crema calda di grano, da 1,5% latte, confettura di more, e una fetta di pane con prosciutto. Il pasto conteneva 35 g di grasso di prova e circa 810 Kcal. I campioni di sangue sono stati poi elaborati 1, 3, 5, e 7 h dopo il pasto, e tutti i grassi di sangue sono stati analizzati. I partecipanti digiuno durante il giorno.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha