C'è una relazione tra sonno-veglia Ritmo e diabete?

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team di ricerca internazionale con la partecipazione tedesca compresi Helmholtz Zentrum Mьnchen, tra le altre istituzioni, è riuscito a individuare una nuova variante genetica che è associato con elevati livelli di glucosio a digiuno e un alto rischio di diabete di tipo 2.

Il gene media la secrezione di insulina indirettamente tramite il rilascio di melatonina, che implica un rapporto finora sconosciuto tra il ritmo sonno-veglia e il livello di glicemia a digiuno. La scoperta potrebbe aprire nuove possibilità di trattamento che vanno ben al di là della terapia soprattutto sintomatica approcci al diabete che sono state praticate fino ad oggi.

Diabete mellito e tardiva complicanze associate al diabete sono tra le malattie croniche più frequenti e le cause di morte in tutto il mondo. In Germania ci sono circa sei milioni di persone con diabete di tipo 2, che sono consapevoli di avere la malattia. Inoltre, vi è un numero relativamente elevato stimato di diabetici non diagnosticati. Oltre lo stile di vita, come il sovrappeso e la mancanza di esercizio fisico, fattori genetici giocano un ruolo importante nella patogenesi di questa malattia.




Il Consorzio internazionale MAGIC (MAGIC = Meta-analisi di glucosio e di insulina tratti legati Consortium) combinati i dati provenienti da studi caso-controllo 13 con oltre 18.000 diabetici e 64.000 partecipanti allo studio non-diabetici e è stato in grado di identificare una variante del gene MTNR1B che è associato con entrambi i livelli di glucosio a digiuno elevati e un elevato rischio di diabete di tipo 2. L'obiettivo del Consorzio è quello di individuare MAGIC varianti geniche che regolano i livelli di glucosio a digiuno in individui sani.

La Germania è rappresentata nel quadro degli studi KORA dagli scienziati del Helmholtz Zentrum Mьnchen (Assistant Professor Thomas Illig, Direttore degli studi KORA: Professor H.-Erich Wichmann) e il Centro tedesco Diabetes in Dьsseldorf (Dr. Wolfgang Rathmann, Dr . Christian Herder; Direktor: Professor Michael Roden).

Il gene MTNR1B è espresso in cellule insulari che producono insulina, tra le altre cellule, e codifica uno dei due recettori della melatonina noti. Si presume che questo recettore inibisce il rilascio di insulina tramite l'ormone melatonina neurale. Il livello di melatonina nel corpo è elevato notte e diminuisce in luce, mentre il livello di insulina è maggiore durante il giorno che nella notte. Nel loro insieme, questi nuovi dati implicano un'associazione tra il ritmo sonno-veglia, il cosiddetto ritmo circadiano, e livelli di glucosio a digiuno, che non era noto in precedenza.

Fino ad ora una strategia efficace per la prevenzione e per terapie per trattare la causa della malattia è mancato nella ricerca sul diabete. Il Helmholtz Zentrum Mьnchen sta lavorando intensamente su nuovi approcci nello studio e nel trattamento del diabete. Ulteriori studi mostrano che ruolo melatonina svolge nella regolazione della secrezione di insulina, i livelli di glucosio a digiuno e lo sviluppo del diabete e se questa scoperta porterà a nuove opzioni di trattamento.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha