Cambiamento dei modelli di ictus e malattie cardiache legate morti in Europa Revealed

Marzo 25, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nuovi dati dimostrano che vi sono ancora grandi differenze tra e all'interno dei paesi europei nel numero di decessi correlati alla malattia di cuore e ictus. Diversi paesi, soprattutto in Europa settentrionale e orientale, hanno tassi di mortalità che sono fino a 7-14 volte superiore a quello di altri paesi, mentre paesi come la Polonia, la Spagna, il Portogallo, la Germania e il Regno Unito hanno grandi variazioni regionali.

Pubblicato nella European Heart Journal, lo studio ha esaminato morti per cardiopatia ischemica (IHD) - una forma di malattia cardiaca caratterizzata da un afflusso di sangue ridotto a cuore - e la malattia cerebrovascolare (CVD) - difetti nei vasi sanguigni fornendo il cervello, che può risultare in eventi come ictus - per l'anno 2000.

I ricercatori hanno scoperto che i tassi di mortalità per cardiopatia ischemica era inferiore nei paesi a sud ea ovest, mentre per CVD, la mortalità è stata ridotta nel centro dell'Europa occidentale, con tassi più elevati nei paesi che circondano questo circolo, tra cui alcuni paesi del Mediterraneo come la Grecia, Portogallo e le regioni del sud della Spagna e l'Italia.




L'autore principale dello studio, il dottor Jacqueline Mьller-Nordhorn, ha dichiarato: "Questi ultimi dati mostrano un modello mutevole di mortalità cardiovascolare in Europa, che deve essere presa in considerazione nella definizione di paesi ad alto o basso rischio quando primario strategie di prevenzione sono stati progettati per le malattie cardiache. Inoltre, c'è bisogno di ulteriori ricerche sulle ragioni per le differenze osservate nella mortalità cardiovascolare in Europa, sia tra e all'interno dei singoli paesi. Le strategie preventive potrebbero quindi concentrarsi su specifici fattori di rischio. "

Dr Mьller-Nordhorn, uno scienziato senior presso l'Istituto di Medicina Sociale, Epidemiologia e Sanità Economia, Charitй University Medical Center, Berlino, Germania, ei suoi colleghi calcolato i tassi di mortalità standardizzati per età per IHD e CVD dai dati forniti dall'ufficio statistico del Comunità europee (Eurostat) e gli uffici nazionali di statistica di tutti i paesi. Si sono concentrati sul gruppo 45-74 di età, la mortalità nei gruppi di età più giovani è molto bassa. Si sono divisi i tassi per 100.000 della popolazione in cinque gruppi: il quintile (o gruppo) con il tasso di mortalità più basso è stato indicato dal verde scuro sulle loro mappe pubblicate in Europa, il secondo più basso quintile da verde chiaro, il quintile centro da giallo, il secondo più alto quintile da arancione, e il più alto quintile da rosso.

Ha detto: "In Lettonia c'era più di sette volte più alto tasso di mortalità IHD tra gli uomini che in Francia e c'era un quasi 10 volte maggiore per le donne in Estonia che in Francia CVD, c'era un 14.5-. volte più alto tasso per gli uomini e un tasso 12 volte superiore per le donne in Estonia che in Svizzera.

"Per quanto riguarda IHD, vi è una chiara nord-est a gradiente sud-ovest della mortalità. In particolare, i paesi dell'Europa centrale e orientale hanno tassi di mortalità elevati rispetto agli altri paesi europei. I tassi di mortalità più bassi si trovano in Francia, Portogallo , Italia e Spagna. C'è una notevole variazione all'interno di un paese in IHD in Germania, Regno Unito e Polonia.

"Per quanto riguarda la CVD, c'è un diverso modello di variazione regionale rispetto a IHD. Mortalità cardiovascolare è ridotto nel centro dell'Europa occidentale con i più bassi tassi di mortalità nazionale in Svizzera, Francia, Norvegia e Spagna. C'è una notevole all'interno di un paese variazioni in Italia, Spagna, Portogallo e Regno Unito. "

Dr Mьller-Nordhorn ha detto che la mortalità sia da IHD e CVD è diminuita costantemente, nella maggior parte dei paesi dell'Europa occidentale negli ultimi decenni, con interventi di sanità pubblica in paesi come la Finlandia che fanno una grande differenza per i tassi di mortalità.

"Nella maggior parte dei paesi dell'Europa centrale e orientale, d'altra parte, la mortalità cardiovascolare è aumentato nel corso degli anni 1970 e 1980 e solo iniziato a diminuire nel 1990. Nonostante questo recente calo, i tassi di mortalità sono ancora notevolmente superiori in questi paesi rispetto ai paesi dell'Europa occidentale . Alcuni paesi, come l'Ucraina, raggiungono quasi massimi livelli in un confronto a livello mondiale. Anche se la maggior parte delle contee dell'Europa centrale e orientale sembrano aver raggiunto il loro picco nella mortalità cardiovascolare, la maggior parte di loro può chiaramente ancora essere classificato come paesi ad alto rischio. "

Ha detto che un certo numero di fattori di rischio potrebbe spiegare le grandi differenze tra i vari paesi; questi fattori di rischio classici inclusi come l'ipertensione o il diabete, il reddito o lo stato di occupazione, i fattori psicosociali come lo stress o la prevalenza di depressione, variabili di stile di vita come l'attività fisica, il fumo e la dieta, i fattori ambientali, o la qualità delle cure mediche disponibili.

"Ad esempio, in Polonia, i cambiamenti nel consumo di grassi nel corso del 1990, portando ad un rapporto più favorevole di polinsaturi di grassi saturi, sono stati associati con una diminuzione della mortalità da IHD di circa un quarto. Altri fattori, come il consumo di frutta e verdure, il fumo, o il consumo di alcol sono stati collegati al gradiente est-ovest della mortalità. "

Variazioni regionali all'interno dei paesi sembravano dipendere diversi fattori di rischio, a seconda della posizione. "Per esempio, le differenze regionali in Israele, Baviera e la Repubblica ceca sono stati trovati per essere associato in particolare con differenze nei livelli di pressione arteriosa. In Inghilterra, d'altra parte, la variazione regionale è stato associato in larga misura, con differenze nella prevalenza di fumatori, "ha detto.

Allo stato attuale, le linee guida per il trattamento e la prevenzione delle malattie cardiovascolari dividere l'Europa in paesi ad alto e basso rischio, ed i medici trattano i loro pazienti a seconda del blocco in cui il loro paese cade. Tuttavia, il dottor Mьller-Nordhorn ha detto che la sua ricerca ha dimostrato che molti paesi hanno trasformata da alta a basso rischio, e, inoltre, le classificazioni attuali non hanno tenuto conto delle notevoli variazioni regionali.

"Errata classificazione può avere un enorme impatto a livello di popolazione per quanto riguarda il numero di persone che sovra o sotto-trattata. Regolari aggiornamenti sul complesso schema di variazione regionale in Europa sono necessari per fare prevenzione efficiente possibile", ha detto.

"Sembra che gli ex alto rischio i paesi dell'Europa occidentale hanno ora i tassi di mortalità simili rispetto a quelli dei paesi a basso rischio, al momento di studi di coorte precedenti condotti negli anni 1980 e 1990. Ad esempio, la Finlandia ha avuto una media di 587 morti IHD tra gli uomini per 100.000 negli anni 1990-1992, ma nel 2000 era sceso a 372 per 100.000, mettendo alla pari con i paesi che sono attualmente classificati come a basso rischio. Ciò suggerisce che l'attuale classificazione deve essere riesaminate accurate la valutazione del rischio nella prevenzione primaria della malattia cardiovascolare. Ad esempio, può essere più appropriato e pratico classificare generalmente paesi dell'Europa occidentale come a basso rischio ed i paesi dell'Europa centrale e orientale, come ad alto rischio. In caso contrario, ci può essere una sovrastima cardiovascolare corrente rischio in alcune popolazioni che porta a terapie e costi inutili. "

Riferimento Journal: il punto sulla variazione regionale della mortalità cardiovascolare in Europa. European Heart Journal, doi: 10.1093/eurheartj/ehm604

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha