Cancer Statistics 2014: I tassi di mortalità continuano a scendere

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ogni anno, l'American Cancer Society stima il numero di nuovi casi di cancro e di decessi attesi negli Stati Uniti per l'anno in corso e compila i dati più recenti sulla incidenza del cancro, la mortalità e la sopravvivenza in base ai dati di incidenza del National Cancer Institute e il Centers for Disease Control and Prevention, e dati di mortalità del Centro nazionale per le statistiche di salute. I dati sono diffusi in due relazioni, Cancer Statistics, pubblicata in CA: A Cancer Journal for Clinicians, e il suo articolo compagna, Cancer Facts & Figures.

La relazione di quest'anno stima ci saranno 1.665.540 nuovi casi di cancro e 585.720 morti per cancro negli Stati Uniti nel 2014. Tra gli uomini, della prostata, del polmone e del colon rappresenterà circa la metà di tutti i tumori di nuova diagnosi, con il cancro alla prostata da solo rappresenta circa il uno in quattro casi. Tra le donne, i tre tumori più comuni nel 2014 saranno mammella, del polmone e del colon, che insieme rappresenteranno la metà di tutti i casi. Il cancro al seno da solo dovrebbe rappresentare il 29% di tutti i nuovi casi di tumore tra le donne.




Le stime 585.720 morti per cancro nel 2014 corrispondono a circa 1.600 morti al giorno. Polmone, del colon, della prostata e della mammella continuano ad essere le più comuni cause di morte per cancro, che rappresentano quasi la metà del totale dei decessi per cancro tra gli uomini e le donne. Poco più di uno su quattro decessi per cancro è causa di cancro ai polmoni.

Durante gli ultimi cinque anni per i quali esistono dati (2006-2010), i tassi di incidenza di cancro leggermente diminuiti negli uomini (0,6% all'anno) e sono rimasti stabili nelle donne, mentre i tassi di morte per cancro sono diminuiti del 1,8% l'anno negli uomini e dell'1,4% l'anno nelle donne. Il tasso di morte per cancro in combinazione è stato costantemente in calo per due decenni, da un picco di 215,1 per 100.000 in 1991-171,8 per 100.000 nel 2010. Questo calo del 20 per cento si traduce ad evitare di circa 1.340.400 decessi per cancro (952.700 tra gli uomini e 387.700 tra le donne ) durante questo periodo di tempo.

L'entità del calo del tasso di mortalità di cancro 1991-2010 varia sensibilmente da età, razza e sesso, che vanno da nessuna diminuzione tra le donne bianche di 80 anni e di età superiore a un calo del 55% tra gli uomini neri di 40 anni a 49 anni. In particolare, gli uomini neri sperimentato il più grande calo in ogni fascia di età di 10 anni.

"I progressi che stiamo vedendo è buona, anche notevole, ma possiamo e dobbiamo fare ancora meglio", ha dichiarato John R. Seffrin, PhD, direttore esecutivo della American Cancer Society. "Il dimezzamento del rischio di morte per cancro tra gli uomini di mezza età neri in soli due decenni è straordinario, ma viene immediatamente mitigato dalla consapevolezza che i tassi di mortalità sono ancora più elevati tra gli uomini neri che i bianchi per quasi tutti i principali tumori e per tutti i tumori combinato. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha