Cancro ai polmoni: Split-corso radioterapia palliativa confermato come trattamento efficace per NSCLC avanzato

Maggio 8, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca pubblicata nel numero di febbraio del Journal of Thoracic Oncology ha cercato di valutare l'efficacia complessiva della divisione portate radioterapia palliativa petto (RT) per il sollievo dei sintomi nei pazienti con tumore non a piccole cellule del polmone avanzato. Inoltre, i ricercatori hanno studiato l'impatto di due settimane di pausa del regime ha sui risultati di sopravvivenza.

La maggior parte dei pazienti presenta malattia localmente avanzata o stadio IV cancro ai polmoni. La sfida principale nel trattamento di questi pazienti è che la maggior parte presente con scarso performance status, e il beneficio del trattamento può essere certa a causa di scarsa tolleranza per qualsiasi forma di terapia. Petto palliative RT per i tumori polmonari ha dimostrato di essere efficace nel ridurre i sintomi gravi di petto di sanguinamento tumore o effetto massa sulle principali vie respiratorie, vasi e nervi. Tuttavia, vi è una mancanza di consenso per un regime ottimale palliative RT.

I ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di 140 pazienti in un'analisi retrospettiva. Il team ha valutato sollievo dai sintomi e tossicità durante e dopo il completamento del trattamento RT da appunti clinico e le forme di inventario dei sintomi riferiti dai pazienti. Poi, i ricercatori hanno esaminato l'impatto del regime di trattamento sui tassi di sopravvivenza. Sollievo sintomatico è stata osservata in tutti i tipi di sintomi petto con una misura che va 52-84 per cento. Sollievo dai sintomi di lunga durata è stata vissuta nel 58 per cento dei pazienti. La terapia è stata ben tollerata, e la tossicità era lieve e transitoria, con grado 1 o 2 esofagite correlati al trattamento completamente risolti durante la pausa di due settimane. Inoltre, la sopravvivenza cancro non è stato influenzato negativamente da una pausa nel trattamento.




"Bilanciamento sollievo sintomatico con gli effetti collaterali della radioterapia rimane un elemento critico di trattamento del paziente", spiega portare investigatore, Su K. Metcalfe, MD, MPH del James P. Wilmot Cancer Center presso l'Università di Rochester. "Il nostro progetto di selezione rappresenta una valida opzione per i pazienti che non possono tollerare cicli di trattamento di radiazione continua. Inoltre, la conclusione dello studio fornisce la base per le future grandi studi prospettici che valutino split-corso di radioterapia palliativa petto contro altri regimi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha