Cancro del sangue Arrestato In topi accorciando estremità dei cromosomi

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team Johns Hopkins si è fermato una forma di cancro del sangue nei suoi brani nei topi mediante ingegneria e inattivando un enzima, la telomerasi, accorciando in tal modo le estremità dei cromosomi, chiamate telomeri.

"Normalmente, quando i telomeri diventano criticamente breve, la cella si suicida come un mezzo per proteggere il corpo," dice Carol Greider, Ph.D., la sedia Daniel Nathans di biologia molecolare e genetica presso la Johns Hopkins. Il suo studio, che appare online su Cancer Cell, scopre una risposta alternativa in cui le cellule semplicemente - e permanente - smettere di crescere, un processo noto come senescenza.

In un insolito gruppo di esperimenti, il team di ricerca prima accoppiato topi con telomerasi a riposo per topi portatori di una mutazione che li predisposto per linfoma di Burkitt, un tumore raro ma aggressivo dei globuli bianchi. La telomerasi aiuta a mantenere i tappi o estremità dei cromosomi chiamati telomeri, che si restringono ogni volta che una cellula si divide e alla fine - quando i cromosomi diventano troppo corti - forzare la cellula a commettere essenzialmente suicidio. Tale morte cellulare è naturale, e quando non riesce ad accadere, il risultato può essere la crescita cellulare incontrollata, o il cancro.




I cuccioli di prima generazione nati da questi topi non presentavano telomerasi e molto lunghi telomeri. Questi topi tutti sviluppati linfomi dal momento in cui sono stati 7 mesi di età. I ricercatori hanno poi proseguito l'allevamento dei topi per vedere cosa sarebbe successo nelle generazioni successive. Con la quinta generazione, i ricercatori hanno scoperto che i topi avevano telomeri corti e si fermò sviluppare linfomi.

Quando i ricercatori hanno bloccato la macchina suicidio in questi topi di quinta generazione, sono stati molto sorpresi di scoprire che i topi rimaneva cancro libero.

"Eravamo confusi da quello che stava succedendo, abbiamo pensato per certo che il blocco capacità delle cellule a suicidarsi porterebbe al cancro del ritorno", dice Greider. Uno sguardo più attento mostra microtumors nei linfonodi dei topi che avevano cominciato la strada al cancro, ma si fermò, cadendo invece in uno stato di senescenza.

"Loro non muoiono, essi non si dividono, sono lì solo sedersi in riposo permanente", dice Greider. Greider, che ha vinto il Lasker Award nel 2006 per la sua scoperta della telomerasi, dice ancora lo studio della strada di senescenza dovrebbe suggerire nuovi modi di prevenire o curare il cancro interferendo in modo sicuro con la telomerasi e il sistema di celle-suicidio.

La ricerca è stata finanziata dal National Institutes of Health. Autori sulla carta sono David e Carol Greider Feldser, entrambe della Johns Hopkins.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha