Cancro ovarico: i pazienti obesi e non obesi hanno la stessa sopravvivenza generale

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'obesità colpisce la salute in molti modi, ma la nuova ricerca mostra l'obesità può avere un impatto minimo sulla sopravvivenza cancro ovarico. Uno studio condotto da ricercatori presso l'Università di Alabama a Birmingham (UAB) Comprehensive Cancer Center ha rilevato tassi di sopravvivenza del cancro ovarico sono le stesse per le donne obese e non obese, se le loro dosi di chemioterapia sono strettamente abbinati al peso individuale.

I risultati contraddicono precedenti ricerche che mostra le donne obese hanno più bassi tassi di sopravvivenza del cancro ovarico rispetto ai pazienti non-obesi. Nello studio UAB, tale disparità di sopravvivenza scomparso quando le dosi di chemio sono state calcolate in peso corporeo reale, piuttosto che uno standard di dosaggio diverso, ha detto Kellie Matthews, MD, un oncologo ginecologico autore e piombo UAB sul nuovo studio.

"Spesso la chemioterapia dosaggio è calcolato utilizzando il peso corporeo 'ideale' come guida. Abbiamo trovato utilizzando il peso corporeo effettivo funziona meglio, e si asciuga molto della differenza nei tassi di sopravvivenza tra i pazienti obesi e non obesi", ha detto Matthews.




I risultati sono pubblicati online nella rivista Gynecologic Oncology.

I ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di 304 pazienti con diagnosi di una forma aggressiva della malattia chiamata cancro ovarico epiteliale. I pazienti erano di cancro di stadio simile e grado, e tutti avevano chirurgia seguita da chemioterapia.

L'analisi ha dimostrato che, quando il peso corporeo effettivo è stato utilizzato nella chemioterapia dosaggio della sopravvivenza globale è di 40 mesi per i pazienti non-obesi e 47 mesi per i pazienti obesi, non una differenza significativa, Matthews ha detto. Risultati simili sono osservati in pazienti sopravvissuti al cancro obesi e non obesi monitorati per la ricorrenza del loro cancro ovarico.

Formula chemio dosaggio di UAB include peso effettivo, indice di massa corporea (BMI) e altri fattori, ha detto Mathews. L'obesità è definita come un BMI (BMI: kg/m2) di 30 o più.

Gli autori dello studio hanno riconosciuto che, mentre è stato possibile seguire questa formula e rimuovere l'obesità come un indicatore negativo per la sopravvivenza cancro ovarico, l'obesità mette ancora le donne a maggior rischio di complicanze legate alla chirurgia del cancro, come la maggiore perdita di sangue e testardo-guarigione incisioni. Inoltre, la ricerca mostra le donne obese hanno maggiori probabilità di avere altri problemi di salute come il diabete e le malattie cardiovascolari che possono influenzare il trattamento del cancro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha