Capacità di riparazione del DNA ha identificato quelli ad alto rischio di tumore della pelle non-melanoma

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Capacità di riparazione del DNA (RDC) misure effettivamente identificato persone che erano ad alto rischio di cancro della pelle non-melanoma, e può essere un metodo utile per valutare l'efficacia di terapie preventive, secondo lo studio i risultati presentati alla terza conferenza AACR sulla scienza Cancro disparità di salute.

"Il nostro studio ha dimostrato che le persone con basso RDC hanno tre volte più probabilità di avere il cancro della pelle non-melanoma rispetto a quelli con elevato DRC", ha detto Manuel Bayona, MD, Ph.D., professore di programma di sanità pubblica in Ponce School of Medicine, Puerto Rico.

RDC è un meccanismo cellulare complesso che coinvolge più di 200 proteine ​​che viene utilizzato per riparare i danni al DNA all'interno delle cellule. Bayona ha spiegato che il danno al DNA può essere causato da esposizione alla luce solare ultravioletta e altri tipi di radiazioni, fattori dietetici e l'invecchiamento. RDC è stato collegato a diversi tipi di sviluppo del cancro.




I ricercatori hanno condotto uno studio caso-controllo tra i partecipanti a Puerto Rico per determinare se un DRC ridotta è stato un fattore di rischio per il cancro della pelle non-melanoma.

Dopo aver confrontato i livelli RDC in 477 di nuova diagnosi, non-melanoma casi di cancro della pelle e 365 controlli senza cancro, hanno trovato che i livelli bassi della RDC sono stati fortemente associati con il cancro della pelle non-melanoma.

Bayona e colleghi hanno anche studiato i fattori di rischio e la loro possibile associazione con DRC come predittori di cancro della pelle non-melanoma:

  • demografici (età, sesso) e la storia familiare di cancro della pelle non-melanoma;
  • pelle, capelli e colore degli occhi, e la presenza di lentiggini;
  • lavoro e l'esposizione al sole ricreativi;
  • utilizzare creme solari;
  • fumo di sigaretta;
  • vitamine, aspirina e l'assunzione di calcio;
  • Livelli RDC; e,
  • informazioni dermatologico e altre variabili che possono fornire una stima del rischio di cancro della pelle non-melanoma.

Questi risultati in Puerto Rico sono coerenti con gli studi precedenti condotti altrove, secondo i ricercatori. Inoltre, i partecipanti che non hanno utilizzato crema solare, non ha preso l'aspirina e/o non assumere integratori multivitaminici regolarmente aveva aumentato le probabilità di cancro della pelle non-melanoma.

"I medici potrebbero usare i livelli RDC per monitorare il rischio di cancro della pelle non-melanoma diminuisce in individui che tumorali terapie preventive", ha detto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha