Capire Suicide Kidney cellulare nel diabete pazienti

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Diabete distrugge lentamente il rene fino al punto in cui la funzione renale deve essere assunta da dialisi (rene artificiale) o un rene trapiantato. E 'la principale causa di insufficienza renale terminale che richiede la dialisi. La distruzione del rene deriva dalla perdita delle sue cellule, che recenti studi hanno dimostrato essere causata da apoptosi, un processo che, per le cellule, comporta la morte per suicidio. Le cellule di suicidio quando il loro ambiente non lo fa "per favore" di loro, quando l'ambiente circostante si sentono ostile o stressante. Il team spagnolo gestito da Alberto Ortiz, professore del dipartimento di medicina del UAM sede presso la Fondazione Jimйnez Dнaz-Capio, ha trascorso anni a studiare le cause e le conseguenze del suicidio cellulare renale, specializzata in "psico-cellulology".

La squadra analizzato i geni correlati con l'apoptosi come parte di una collaborazione europea (biopsia renale Banca europea) che studia il pattern di espressione di geni riscontrati in pazienti affetti da nefropatia diabetica. I reni interessati mostravano una espressione anomala di 112 geni che regolano il suicidio cellulare. Fra questi geni, la squadra spagnola ha identificato una proteina della famiglia Fattore di Necrosi Tumorale (TNF), chiamata TRAIL, come la chiave per il suicidio cellulare in reni diabete colpiti.




In questi reni, grandi quantità di TRAIL può essere trovato che sorprendentemente non provengono dai livelli di glucosio aumentati che definiscono la malattia, ma dalla infiammazione che accompagna il danno renale. Infiammazione e livelli di glucosio superiori favoriscono danno renale; l'infiammazione aumenta i livelli TRAIL mentre l'iperglicemia genera un ambiente stressante che, in presenza di TRAIL, conduce al suicidio cellulare.

Il ruolo svolto da infiammazione nel suicidio cellulare che porta a danno renale suggerisce che il trattamento delle nefropatie diabetiche richiede un attacco multiplo per controllare i livelli di glucosio, mentre anche agendo sulla infiammazione renale e proteine ​​letali come TRAIL.

Questo studio fa parte degli sforzi effettuati dalla Red de Investigaciуn renale (RedInRen), finanziato dall'istituto Carlos III, per esporre i meccanismi di lesioni renali e sviluppare nuovi trattamenti per le malattie renali.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha