Capsula orale efficace come procedure invasive per la consegna di trapianto fecale

Giugno 24, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un metodo non invasivo di fornire una terapia promettente per persistente Clostridium difficile (C. difficile) l'infezione sembra essere efficace come trattamento tramite colonscopia o attraverso un sondino nasogastrico. Nella loro relazione JAMA, ricevendo presto il rilascio online per coincidere con una presentazione presso Malattie infettive Society di conferenza ID Settimana America, i ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) riferiscono che la somministrazione orale di terapia chiamata fecale trapianto microbiota (FMT) in acido capsule rigide era un successo come i metodi più invasivi in ​​eliminando diarrea ricorrente causata da C. difficile.

"Numerosi studi hanno dimostrato che il FMT è efficace nel trattamento infezione da C. difficile attiva e prevenire le recidive in pazienti la cui infezione non ha risposto ai trattamenti standard", dice Ilan Youngster, MD, MMSc, ​​un collega in Pediatric Malattie Infettive presso MGH ed a Boston Ospedale pediatrico, autore corrispondente della relazione JAMA. "Le procedure che sono state utilizzate in precedenza - colonscopie, sondini naso-gastrici, anche clisteri - hanno tutti i potenziali rischi e disagi per i pazienti l'uso di capsule semplifica la procedura immensamente, rendendo potenzialmente accessibile a una popolazione maggiore.".

Alcuni ceppi di C. difficile - che provoca attualmente circa 250.000 ricoveri e 14.000 morti ogni anno negli Stati Uniti - sono diventati molto resistente al trattamento, portando ad un trattamento tasso di fallimento del 30 per cento nei pazienti infettati con questi ceppi. Poiché la terapia antibiotica uccide anche fuori dal normale popolazione di microbi intestinali benefici che possono tenere sotto controllo le specie patologiche, terapia antibiotica potrebbe effettivamente peggiorare la situazione. FMT è creduto di ristabilire il normale equilibrio di microbi benefici, e gli studi negli animali e nell'uomo utilizzando materiale fresco fecale - di solito forniti da colonscopia - hanno avuto percentuali di successo intorno al 90 per cento.




All'inizio di quest'anno la stessa squadra di ricerca ha dimostrato che MGH fornire materiale fecale congelato per FMT mediante tubo colonscopia o nasogastrico è stato altrettanto efficace. Utilizzando materiale congelato offre la possibilità di mantenere una banca di campioni congelati da donatori precontrollato per eventuali problemi di salute, riducendo i rischi di trasmissione di nuove infezioni e la necessità di reclutare e donatori dello schermo per ogni paziente. L'attuale studio è stato progettato per verificare se la consegna FMT oralmente attraverso capsule destinate ad aprire una volta raggiunta la tenue sarebbe altrettanto efficace.

Condotto al MGH, lo studio ha arruolato 20 individui età 11-84 con infezione da C. difficile persistente o ricorrente. I campioni di feci sono stati raccolti da volontari adulti sani, che era stato completo screening per le malattie infettive e evitate di mangiare allergeni comuni per diversi giorni prima di donare. I campioni sono stati filtrati, diluiti, proiettati, inseriti in capsule e congelato per quattro settimane per consentire rianalisi dei donatori per le infezioni virali importanti. In due giorni consecutivi ogni partecipante ha ricevuto 15 capsule FMT, che la maggior parte di loro ingerito in pochi minuti. Se i sintomi non migliorano entro 72 ore, sono stati offerti un secondo ciclo di trattamento con materiale dallo stesso donatore.

Dei 20 partecipanti allo studio, 14 hanno avuto la risoluzione dei sintomi completa dopo un singolo trattamento e nessuna recidiva durante le prossime otto settimane. L'altro 6 ricevuto un secondo trattamento circa una settimana dopo il primo, e in 5 di loro sintomi risolti. Oltre al singolo paziente i cui sintomi non ha risposto a due cicli di trattamento, uno dei partecipanti, la cui infezione risposto al secondo corso ha avuto una recidiva entro il periodo di follow-up di otto settimane, con conseguente a un tasso di successo globale di 90 per cento per il gruppo di studio. I partecipanti che avevano bisogno di un secondo trattamento erano generalmente in peggiori condizioni di salute - tra cui più gravi sintomi difficile associata C. - che erano quelli i cui sintomi risolti dopo un singolo trattamento di due giorni.

"Questa piccola indagine è stata progettata per essere uno studio pilota e fornisce i dati preliminari a sostegno della sicurezza e l'efficacia di questo approccio", dice Elizabeth Hohmann, MD, di Malattie Infettive MGH Division, senior autore del rapporto e professore associato di Medicina Harvard Medical School. "Sono necessari più esperienza e più ampi studi per determinare la sicurezza a lungo termine e l'efficacia, e ulteriori indagini dovrebbero aiutare a determinare le miscele microbiche più efficaci per somministrazione orale o procedurale."

Youngster aggiunge: "Mentre stiamo cercando di rendere questo trattamento più accessibile ai pazienti, è importante per ricordare alla gente dei potenziali pericoli di tentare 'brew casa' FMT con materiale fecale da parte di familiari o amici. Molte persone possono essere portatori di batteri, virus e parassiti che cadono nelle loro feci, ma non hanno sintomi. Non è sufficiente conoscere il vostro donatore e basta chiedere come lui o lei si sente, come alcuni siti suggeriscono. In qualsiasi forma, questa procedura deve essere effettuata solo sotto stretto controllo medico con il materiale da donatori completamente schermati ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha