Carenza di vitamina D: Comune e problematico Eppure evitabili

Maggio 28, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In un articolo di rassegna per apparire nel numero 19 luglio del New England Journal of Medicine, il Dr. Michael Holick, un esperto riconosciuto a livello internazionale di vitamina D, offre una panoramica del suo lavoro pionieristico che espone le importanti gioca il ruolo della vitamina D in un Un'ampia varietà di malattie croniche, nonché suggerire strategie per la prevenzione e il trattamento di carenza di vitamina D.

Gli esseri umani raggiungono la vitamina D da esposizione alla luce solare, dieta e integratori. La carenza di vitamina D è comune nei bambini e negli adulti. In utero e l'infanzia, carenza di vitamina D può causare ritardo di crescita, deformità scheletriche e aumento del rischio di fratture dell'anca più tardi nella vita. Negli adulti, la carenza di vitamina D può precipitare o esacerbare osteopenia, osteoporosi, debolezza muscolare, fratture, tumori comuni, malattie autoimmuni, malattie infettive e le malattie cardiovascolari.

Secondo Holick, un professore di medicina, fisiologia e biofisica, e direttore del General Clinical Research Center presso la Boston University School of Medicine e direttore del Bone Healthcare Clinic a Boston Medical Center, è stato stimato che 1 miliardo di persone in tutto ampia sono carenti di vitamina D o insufficiente.




Senza la vitamina D solo circa il 10-15 per cento di calcio nella dieta e circa il 60 per cento di fosforo viene assorbito dal corpo. Questo è direttamente correlato alla densità minerale ossea che è responsabile per l'osteoporosi e fratture, così come la forza muscolare e cade negli adulti. In utero e l'infanzia, calcio e carenza di vitamina D impedisce la deposizione massima di calcio nello scheletro.

Gli studi hanno dimostrato le persone che vivono a latitudini più elevate (dove l'angolo dei raggi del sole sono in grado di sufficienza produrre adeguate quantità di vitamina D nella pelle) hanno maggiori probabilità di sviluppare e morire di linfoma di Hodgkin, colon, pancreas, prostata, ovaie, al seno e di altri tumori. Secondo Holick, entrambi gli studi epidemiologici prospettici e retrospettivi hanno dimostrato un'associazione tra bassi livelli di vitamina D e di un aumento del rischio di diabete di tipo 1, la sclerosi multipla, il morbo di Crohn, l'ipertensione e le malattie cardiovascolari.

Holick ritiene che le attuali assunzioni adeguate raccomandati per la vitamina D devono essere aumentata a 800 - 1000 UI vitaminD3/d. "Tuttavia, non si può ottenere queste somme dalla maggior parte delle fonti alimentari se non si sta mangiando spesso pesce azzurro", dice Holick. "Così, sensibile esposizione al sole (o UVB irradiazione) e/o integratori sono tenuti a soddisfare il requisito della vitamina D del corpo", aggiunge.

Infine Holick aggiunge, "L'obiettivo di questo lavoro è quello di rendere i medici a conoscenza dei problemi di salute connessi con carenza di vitamina D. I medici sarà quindi in grado di impartire questa conoscenza per i loro pazienti in modo anche loro sapranno come riconoscere, trattare e soprattutto , mantenere adeguati livelli di questa importante vitamina. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha