Caso Rapporto di un cervello e il midollo Tumor seguito Fetal terapia con cellule staminali umane

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un case report pubblicato in PLoS Medicine, descrive un raro effetto collaterale della terapia con cellule staminali embrionali umane. Ninette Amariglio e Gideon Rechavi dal Sheba Medical Center, Tel Aviv, Israele, ei suoi colleghi riportano il caso di un ragazzo con una malattia rara genetica, Atassia Telangiectasia, che ha subito la terapia con cellule staminali embrionali umane in una clinica non correlata a Mosca e che, quattro anni dopo la terapia è iniziata, è stato dimostrato di avere crescite anomale nel cervello e nel midollo spinale.

Sono stati riportati nei roditori dello sviluppo di tumori dopo l'iniezione di cellule staminali embrionali pluripotenti in animali riceventi, sebbene il rischio di tali tumori può essere ridotto se le cellule sono differenziate prima di essere iniettato. Tuttavia, questo rapporto è il primo esempio documentato di tale complicanza in un umano a seguito di terapia fetale neurale delle cellule staminali.

La crescita del midollo spinale stata chirurgicamente rimosso e questo è stato dimostrato per assomigliare un tumore glioneuronal - un tipo di tumore benigno neurale. Gli autori descrivono il processo con cui hanno analizzato il tumore e documentato che non poteva essere sorto dal propri tessuti del paziente. Ad esempio, il tumore sia contenuta (maschio) cellule XX (femmina) e XY e aveva due copie normali del gene ATM (gene causando atassia telangiectasia, che è stato mutato nel paziente).




Gli autori discutono la natura estremamente rara di questo effetto collaterale e ipotizzano che condizioni di base del paziente può essersi permesso il tumore di stabilirsi, dal momento che gli individui con Atassia Telangiectasia hanno spesso un sistema immunitario compromesso. Anche se questo rapporto indica la necessità di prudenza in terapia con cellule staminali, gli autori concludono che i loro risultati "non implicano che la ricerca in terapie con cellule staminali dovrebbe essere abbandonato. Lo fanno, tuttavia, suggeriscono che una vasta ricerca sulla biologia delle cellule staminali e approfonditi studi preclinici, in particolare della sicurezza, dovrebbero essere perseguiti al fine di massimizzare i potenziali benefici della medicina rigenerativa, riducendo al minimo i rischi. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha