Celecoxib può prevenire il cancro al polmone negli ex fumatori

Giugno 6, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Celecoxib può emergere come agente chemiopreventivo potente per il cancro al polmone, secondo un recente studio in Cancer Prevention Research, una rivista della American Association for Cancer Research.

I ricercatori hanno testato celecoxib, un inibitore COX-2, tra i pazienti che erano ex fumatori e hanno trovato un significativo beneficio in salute bronchiale misurata dall'indice Ki-67 etichettatura, un marker di proliferazione o crescita cellulare, così come un certo numero di altri biomarcatori . I risultati seguono un precedente rapporto pubblicato in Cancer Prevention Research, che ha mostrato un effetto simile sulla Ki-67 tra gli ex fumatori e fumatori (Kim et al., Febbraio 2010).

"Nel loro insieme, questi risultati suggeriscono fortemente che celecoxib può essere usato come agente chemiopreventivo in questi gruppi ad alto rischio", ha detto Jenny Mao, MD, professore di medicina presso l'Università del New Mexico e capo sezione di pneumologia e terapia di cura presso il Sistema Sanitario VA New Mexico.




Mao ammonito, tuttavia, che sia l'attuale studio, dove era il capo ricercatore, e lo studio febbraio 2010 sono stati studi di fase II, e che i processi di grandi dimensioni di fase III sono ancora necessari per confermare i risultati.

J. Jack Lee, Ph.D., professore di biostatistica presso l'Università del Texas MD Anderson Cancer Center e l'editor di statistica di Cancer Prevention Research, stima che attualmente ci sono 45 milioni di ex-fumatori e 45 milioni di fumatori correnti negli Stati Uniti alone.

"La comunità di oncologia non ha un buon trattamento per il cancro del polmone. A meno che non e 'colto nelle prime fasi, la sopravvivenza a cinque anni è solo circa il 15 per cento", ha detto Lee. "Il modo migliore è quello di intercettare nelle prime fasi e cercare di invertire i processi che possono portare al cancro. Questi studi suggeriscono celecoxib può essere uno strumento per farlo."

Per questo studio, Mao e colleghi hanno arruolato 137 pazienti e randomizzati a celecoxib 400 mg due volte al giorno o un placebo. I pazienti dovevano avere almeno 45 anni, e ha dovuto aver smesso di fumare per almeno un anno.

I ricercatori hanno condotto broncoscopie al basale e sei mesi per misurare variazioni dell'indice etichettatura Ki-67. Il trattamento con celecoxib ha ridotto l'indice del 34 per cento rispetto a un aumento del 3,8 per cento al gruppo placebo. Diminuisce in questo indice sono stati anche legati con una riduzione in noduli polmonari, un potenziale precursore del cancro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha