Celiachia e malattie di Crohn quota parte del loro background genetico

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una ricerca ha scoperto che la celiachia e il morbo di Crohn, entrambe le malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, la quota di almeno quattro loci rischio genetico. Insieme, i ricercatori dell'Università di Groningen, Paesi Bassi; Broad Institute, Stati Uniti d'America; il Universitй de Montrйal e Montreal Heart Institute in Canada hanno eseguito una meta-analisi combinata dei dati a livello di genoma per la malattia celiaca e la malattia di Crohn. Questa meta-analisi, pubblicata sulla rivista open-access PLoS Genetics il 27 gennaio, ha identificato due nuovi loci rischio condiviso e due loci rischio condiviso che era stato precedentemente identificato in modo indipendente per ogni malattia.

La patogenesi della malattia celiaca sia e la malattia di Crohn è solo parzialmente compreso, anche se è noto che essi sono influenzati da entrambi i fattori di rischio genetici e ambientali. Almeno uno ogni cento persone nel mondo occidentale si sviluppano la malattia celiaca; Malattia di Crohn è molto meno comune, ma può essere accompagnata da sintomi più gravi quanto può influenzare l'intero tratto gastrointestinale. Pazienti celiaci sviluppano un'infiammazione del piccolo intestino in reazione al glutine, considerando che non esiste autoantigene specifico noto per la malattia di Crohn.

Tuttavia, la causa primaria della malattia di Crohn è pensato per essere una risposta immunitaria disregolata di batteri intestinali. Al fine di ottenere una migliore comprensione della patogenesi e per aiutare nello sviluppo di terapie contro questi disturbi, la conoscenza del background genetico delle malattie è vitale.




Come è già stato dimostrato che i pazienti celiaci sono a più alto rischio di sviluppare la malattia di Crohn rispetto ai non-malati, si pensava che le due malattie potrebbero condividere loci rischio genetico. Questo studio ha combinato i risultati delle indagini genetiche in entrambe le malattie per dimostrare che una parte del patrimonio genetico della malattia celiaca e la malattia di Crohn è condivisa, che conferma una patogenesi comune per questi disturbi. Anche se ulteriori studi saranno necessari per comprendere i meccanismi attraverso i quali queste varianti influenzano la malattia sia di Crohn e la celiachia, lo studio fornisce una prova di principio che i fattori di rischio condivisi attraverso malattie correlate possono essere identificati combinando direttamente i dati genetici di malattie clinicamente distinte.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha