Celle strada per diventare cellule T mature più flessibile che comunemente si pensi

Aprile 27, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Contrariamente al modello attualmente accettato di sviluppo delle cellule T, i ricercatori della University of Pennsylvania School of Medicine hanno scoperto che le cellule giovani nel loro cammino per diventare cellule immunitarie mature possono svilupparsi in sia cellule T o altri tipi di cellule del sangue contro solo la commissione al percorso T-cellule. I risultati appaiono nella rivista Nature, e avere implicazioni per una migliore comprensione di come nascono leucemie a cellule T e di altri disturbi.

"E 'di fondamentale importanza per comprendere la storia di vita del lignaggio cellule T e di definire le misure che le cellule progenitrici multipotenti portano a maturare a cellule T", dice l'autore Geremia Bell, PhD, Postdoctoral Fellow presso il Dipartimento di Medicina di Laboratorio e Patologia. "Se stai cercando di capire immunodeficienze T-cellule, i tumori delle cellule T, o altri disturbi cellule legate T, è necessario prima conoscere i passi nello sviluppo delle cellule T, ed i segnali che agiscono ad ogni passo."

La vita di una cellula T, e tutte le altre cellule del sangue, inizia nel midollo osseo come cellule staminali ematopoietiche (HSC). CSE hanno il potenziale per diventare tutti i diversi tipi di cellule del sangue, tra cui i globuli rossi, piastrine, globuli bianchi, e tutte le cellule coinvolte nella difesa dell'organismo contro gli agenti patogeni e proteine ​​estranee. La prima fase del processo che porta a tale diversità è per il CSE di diventare le cellule precursori chiamate progenitrici (MPP) cellule multipotenti.




La versione accettata di ciò che succede dopo è che c'è un bivio per diventare una cellula del sangue mature. Ogni MPP impegna a diventare uno un precursore di globuli rossi e globuli bianchi non-linfoidi (chiamate via mieloide) o un precursore delle cellule T e B (chiamata via linfoide). I precursori delle cellule T poi andare al timo, un piccolo organo situato sotto lo sterno, dove sono chiamati primi progenitori del timo (PTE).

"Se il modello attualmente accettato di sviluppo delle cellule T è corretto, quindi primi progenitori del timo, le PTE, dovrebbero essere in grado di rendere le cellule T, ma in grado di rendere le cellule mieloidi," spiega l'autore anziano Avinash Bhandoola, PhD, Professore Associato di Patologia e Medicina di Laboratorio. "Geremia invece scoperto che le cellule progenitrici che lo rendono al timo non sono ancora impegnati sia al mieloide o via T-cellule."

Al fine di determinare il potenziale di PTE, la squadra prima dovuto separare PTE da tutte le altre celle di un timo mouse. Ciò è stato realizzato di classificare le celle in base a tag di superficie che sono caratteristici del tipo di cellula ETP.

Successivamente, cellule singole ETP sono stati accuratamente disposti in cultura in modo che ogni contenitore ha ricevuto una sola cella. "Volevamo esaminare singole cellule", spiega Bell. "In caso contrario, anche se si fa vedere le cellule T e le cellule mieloidi, non si può essere certi che sono venuti tutti dalla stessa cellula progenitrice." Dopo la crescita e dividendo per diversi giorni, le cellule di ogni contenitore sono stati esaminati, nuovamente tag superficiali, per vedere se le cellule T o cellule mieloidi erano presenti.

Per la sorpresa di Bell e Bhandoola, la maggior parte delle culture avviati con singole cellule era diventato una miscela di cellule T e cellule mieloidi. Ciò significa che la maggior parte delle cellule progenitrici del timo primi non si impegnano a diventare cellule T nel momento in cui arrivano al timo. Cellule ETP mantenuto la capacità di diventare sia cellule T o cellule mieloidi.

Poiché PTE ha mostrato il potenziale per dare origine a tipi di cellule mieloidi, il team ha anche chiesto se alcune delle cellule mieloidi nel timo normalmente derivano da PTE. Il processo di sviluppo delle cellule T nel timo richiede cellule progenitrici riorganizzare pezzi di DNA. Questo processo di riorganizzazione del DNA è necessario per costruire il recettore per l'antigene utilizzato dalle cellule T, e segna in modo permanente le PTE. Bell e Bhandoola trovato che segni permanenti di riarrangiamenti DNA ultime erano presenti nelle cellule mieloidi entro il timo, ma non nelle cellule mieloidi in altri siti. Questo ha dimostrato che PTE danno origine a cellule mieloidi nel timo normale. "E 'molto difficile per accogliere questi dati con il nostro vecchio modo di pensare lo sviluppo delle cellule T", osserva Bhandoola.

"Ora, vogliamo capire come PTE prendere la decisione di diventare cellule mieloidi o cellule T nel timo", dice Bell. "Anche se la nostra ricerca si concentra sulla scienza di base, è rilevante per capire come leucemie T-cellule sviluppano dalle cellule progenitrici primi."

"Stiamo anche chiedendo circa le cellule mieloidi nel timo che sorgono dal PTE,", aggiunge Bhandoola. "Stanno facendo qualcosa che dobbiamo sapere, e che cosa potrebbe essere?"

Questo lavoro è stato sostenuto da sovvenzioni dal National Institute of Allergy e Malattie infettive, la Leukemia and Lymphoma Society, e una formazione di Grant Istituzionale dal National Cancer Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha