Cellular microchirurgia laser illumina la ricerca nel campo della biologia dei vertebrati

Aprile 5, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'utilizzo di un laser a femtosecondi ultraveloce, i ricercatori della Tufts University di Medford, Mass., Sono stati in grado di etichettare, disegnare modelli su, e rimuovere le singole cellule melanociti da una specie di rana girino (Xenopus) senza danneggiare le cellule e tessuti circostanti. I melanociti sono le cellule responsabili pigmento della pelle; sono anche discendenti di un tipo specifico di cellule staminali che ha un potenziale rigenerativo e altre caratteristiche simili a alcune cellule tumorali.

Con precisione marcatura e ablazione queste cellule, i ricercatori sono stati in grado di monitorare come melanociti migrato e rigenerata all'interno di un organismo vivo. I ricercatori sperano che questa tecnica consentirà nuove vie di ricerca di riparazione delle ferite, la medicina rigenerativa, e studi sul cancro. Il nuovo metodo potrebbe anche essere usato per studiare come organismi certa rispondere al danno del midollo spinale e come essi sono in grado di rigenerare porzioni di loro midollo spinale.

Secondo i ricercatori, laser a femtosecondi sono già diventati strumenti importanti per studi biologici a causa della capacità di influenzare i tessuti altamente localizzate. Il laser nella loro ricerca, descritto nel numero di agosto della della Optical Society (OSA) rivista open access Biomedical Optics Express, operato alla lunghezza d'onda di 800 nm, che melanociti più facilmente colpito, proteggendo i tessuti circostanti. Questa caratteristica altamente selettivo abilitato lo studio delle cellule sia sulla superficie della pelle e in tessuti più profondi.




(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha