Cellule che combattono le infezioni B andare con il flusso

Maggio 16, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Per le cellule T e B che combattono le infezioni per difendere il corpo, devono prima lasciare il loro luogo di nascita - il timo per le cellule T e del midollo osseo per le cellule B. La migrazione delle cellule T all'interno e l'eventuale uscita dal timo sono processi attivi disciplinati da espressione di specifici recettori sulla superficie delle cellule (chiamate GPCR) che rispondono alle attrattivi esterni e causano la cellula a strisciare verso luoghi di uscita. Cellule B vengono mantenute nel midollo osseo da un meccanismo simile controllato da un GPCR chiamato CXCR4, che si lega a una proteina residente midollo osseo e aumenta anche l'espressione di molecole appiccicose "integrine", efficace legare le cellule in posto.

Ma quando si tratta di lasciare il midollo osseo, le cellule B possono permettersi di essere pigro. Joгo Pereira e colleghi della Yale University School of Medicine dimostrano che le cellule B migrano attivamente in tutto il midollo osseo, con l'aiuto di CXCR4 e integrina chiamato VCAM-1. Senza CXCR4, le cellule hanno rallentato e molti smesso di muoversi del tutto, in parte dovuti ad una minore espressione di VCAM-1. Per quelle cellule vicine siti uscita, diminuzione CXCR4 e VCAM-1 ha permesso loro di essere passivamente spazzati fuori dal midollo osseo con il flusso di sangue.




Perché le cellule immunitarie utilizzano diverse strategie di uscita in vari organi non è del tutto chiaro. Ma gli autori suggeriscono che il go-con-flow strategia del midollo osseo può essere dovuto al suo ruolo nella produzione di globuli rossi, che non esprimono molecole richieste per scansione attiva.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha