Cellule embrionali e suini adulti trapianti di isole curare il diabete nei ratti

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ratti hanno adottato i trapianti maiale come propria e prodotti abbastanza insulina per controllare la glicemia - il tutto senza la necessità di farmaci anti-rigetto. I ricercatori riferiscono le loro scoperte on-line in American Journal of Pathology.

Utilizzando un approccio in due fasi, i ricercatori hanno prima trapiantato un ammasso di cellule pancreatiche di maiale embrionale in ratti diabetici. Queste cellule crescono per diventare il pancreas, che ospita le cellule delle isole che producono insulina. Le cellule embrionali innescato il sistema immunitario dei topi ad accettare un secondo impianto di isolotti da suini adulti parecchie settimane più tardi.




La nuova ricerca - la prima a lungo termine, il successo del trapianto cross-specie di isolotti di maiale senza soppressione immunitaria - solleva la prospettiva che un giorno potrebbe essere possibile curare il diabete negli esseri umani utilizzando una strategia simile. Cellule di maiale potrebbero superare la carenza di isole umane disponibili da donatori deceduti e la necessità per i pazienti sottoposti a trapianto di prendere farmaci anti-rigetto per la vita.

"Mentre trapianti di isole umane hanno curato il diabete in alcune persone, ci sono così pochi i donatori che solo una piccola percentuale di pazienti ottenere trapianti", dice l'autore senior Marc Hammerman MD, il Chromalloy professore di Malattie renali in Medicina. "Inoltre, coloro che ricevono trapianti di isole umane deve prendere farmaci anti-rigetto per il resto della loro vita, così essenzialmente stanno commerciando colpi quotidiane di insulina per i farmaci immuno-soppressione, che portano i propri rischi. La nostra ricerca apre la strada per una nuova approccio per il trattamento del diabete, che dispone di un approvvigionamento quasi illimitato di isolotti e senza bisogno di soppressione immunitaria. "

Insulina di maiale è stato utilizzato per il trattamento del diabete negli esseri umani, rendendo gli animali potenzialmente buoni donatori di isole per gli esseri umani con la malattia. L'insulina da suini è stato regolarmente somministrato a pazienti con diabete fino al 1980, quando la tecnologia del DNA permesso alle aziende farmaceutiche di produrre insulina umana.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno trapiantato gruppi di cellule pancreatiche di maiale embrionale in 10 ratti diabetici che non potrebbero produrre insulina da soli e avevano livelli molto elevati di glucosio. Le cellule sono state recuperate dagli embrioni di suino iniziale del loro sviluppo, che si ritiene di renderli "invisibili" per il sistema immunitario dei topi o indurre uno stato di tolleranza immunitaria.

Come le cellule pancreatiche immature sviluppati, hanno cominciato a produrre insulina, riducendo significativamente la glicemia nei ratti, anche se non ai livelli normali. Poi otto settimane più tardi, alcuni dei ratti sottoposti un secondo trapianto di cellule insulari di suini adulti. Altri ratti diabetici in un gruppo di controllo non ha ricevuto cellule pancreatiche embrionali ma solo isolotti suini adulti.

Dopo 12 settimane e per i mesi successivi, i ratti che hanno ottenuto entrambe le cellule pancreatiche embrionali di maiale e le isole avevano livelli normali di glucosio nel sangue, un forte indicatore che le cellule pancreatiche di maiale stavano producendo ampio insulina. I topi del gruppo di controllo che hanno ricevuto solo le cellule pancreatiche embrionali continuato ad avere livelli di glucosio più alti del normale.

I ricercatori hanno determinato da molteplici metodi che le isole di maiale trapiantati con successo era diventato stabilite nei ratti che in precedenza avevano ricevuto trapianti di cellule pancreatiche embrionali. Al contrario, le cellule insulari maiale sottoposti rigetto immunitario nei ratti che non ha ottenuto i trapianti di cellule pancreatiche embrionali.

"Questo è un grande passo avanti e un modo completamente nuovo di utilizzare isole di suini per il trattamento del diabete", dice Hammerman. "In sostanza, prima trapianto di cellule pancreatiche di maiale embrionale permette di suino adulto impianti insulari per curare il diabete nei ratti senza farmaci soppressione immunitaria. Ora stiamo conducendo esperimenti per verificare se la stessa strategia di trapianto funziona in diabetici primati non umani senza usare farmaci soppressione immunitaria . Se è così, speriamo di valutare i trapianti di cellule di maiale nelle persone con diabete. "

In precedenti ricerche, Hammerman ei suoi colleghi hanno dimostrato di poter curare il diabete nei topi utilizzando grandi quantità di maiale embrionale gruppi di cellule pancreatiche da solo, senza la necessità di farmaci soppressione immunitaria. Ma hanno colpito un posto di blocco quando hanno tentato la stessa procedura di trapianto nei primati non umani. Le cellule pancreatiche di maiale embrionale innestate nei primati e abbassato i livelli di zucchero nel sangue, ma non abbastanza per svezzare completamente gli animali fuori iniezioni di insulina.

"I primati sono molto più grandi dei ratti, e abbiamo imparato che ci sarebbe bisogno di dare loro enormi quantità di tessuti pancreatici di suino embrionale, che non è pratico", dice Hammerman. "Isolotti suino adulto forniscono una fonte più concentrata di insulina e sono più facili da ottenere. Siamo fiduciosi la loro capacità di controllare in modo efficace nei ratti livelli di zucchero nel sangue senza un requisito soppressione immunitaria porterà verso primati non umani e, infine, per l'uomo."

Hammerman e autore principale Sharon Rogers, istruttore di ricerca della medicina, sono leader nel campo emergente della organogenesi, che si concentra sulla crescita di organi dalle cellule staminali e altri gruppi di cellule embrionali noti come primordi d'organo. A differenza delle cellule staminali, che possono diventare qualsiasi tipo di cellula, primordi sono bloccati a diventare un particolare tipo di cellula o un insieme di tipi di cellule che compongono un organo.

Il finanziamento della Juvenile Diabetes Research Foundation e il National Institutes of Health (a George M. O'Brien Center Washington University per Kidney Disease Research) ha sostenuto il lavoro.

(0)
(0)
Articolo precedente Vantaggi di Web Design

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha