Cellule Parassita della malaria Impairs chiave del sistema immunitario

Aprile 30, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Plasmodium, il parassita responsabile della malaria, compromette la capacità delle cellule chiave del sistema immunitario per innescare una risposta immunitaria efficace. Questo potrebbe spiegare perché i pazienti con malaria sono suscettibili di una vasta gamma di altre infezioni e non riescono a rispondere a diversi vaccini.

In uno studio pubblicato sulla rivista open access Journal of Biology, i ricercatori mostrano che se le cellule dendritiche, le cellule chiave coinvolti in avvio di immunità, sono esposti ai globuli rossi infettati da Plasmodium chabaudi, essi avviano una sequenza di eventi che si traducono in anticorpi compromessa risposte. I ricercatori dimostrano che questo è dovuto alla presenza di emozoina, un sottoprodotto della digestione di emoglobina da Plasmodium, nei globuli rossi infetti. Queste osservazioni spiegano anche perché i vaccini per molte malattie sono così inefficaci durante l'infezione della malaria, e suggeriscono che l'uso di farmaci anti-malarici preventive prima vaccinazione può migliorare la protezione indotta dal vaccino.

In uno studio finanziato dal Wellcome Trust, Owain Millington e colleghi presso l'Università di Strathclyde, Regno Unito, ha studiato gli effetti di Plasmodium chabaudi, il Plasmodium mouse su topi cellule dendritiche presentanti l'antigene della cultura e confermato i loro risultati in topi vivi.




Millington et al. Di risultati mostrano che le cellule dendritiche esposte ai globuli rossi chabaudi infettate P. non attivano normalmente. Esse esprimono livelli inferiori di molecole di membrana che stimolano altre cellule del sistema immunitario, e la loro produzione di citochine è inferiore a quella delle cellule dendritiche normali. Millington et al. dimostrano che questo è causato da esposizione a emozoina presente nei globuli rossi infetti.

Millington et al. poi dimostrano che le cellule dendritiche P.chabaudi infettate riescono ad attivare le cellule T helper correttamente - le cellule T vengono attivate ma spettacolo ridotta proliferazione e produzione di citochine in cultura. È importante sottolineare che, durante l'infezione della malaria, le cellule T non riescono a migrare verso le aree delle cellule B di linfonodi o milza, e questo si traduce in fallimento dell'attivazione delle cellule B e la produzione di anticorpi.

Articolo: Soppressione dell'immunità adattativa agli antigeni eterologhi durante l'infezione da Plasmodium attraverso fallimento emozoina indotta della funzione DC Owain R Millington, Caterina Di Lorenzo, R Stephen Phillips, Paul Garside & James M Brewer ufficiale Biology 2006,5: 5 (12 Apr 2006 )

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha