Cellule staminali del cancro chemioterapia resistente potrebbe essere il tallone 'd'Achille' 'di cancro

Aprile 18, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La resistenza alla chemioterapia è un fenomeno frequente e devastante che si verifica in pazienti affetti da cancro durante alcuni trattamenti. Purtroppo, i tumori che inizialmente rispondono alla chemioterapia alla fine diventano resistenti ad essa, contribuendo alla progressione del tumore e la morte. Lo studio rivela che questi nuovi cancro "radice" le cellule, che non sono state differenziate in tipi di cellule più specifici, sono in grado di moltiplicarsi nonostante essere esposti alla chemioterapia, mentre le cellule differenziate muoiono.

Guidati da Carlos Cordon-Cardo, MD, PhD, presidente di Patologia, e Josep Domingo-Domenech, MD, PhD, professore associato di Patologia al Monte Sinai, il team di ricerca ha generato modelli cellulari di resistenza ai farmaci per il trattamento di linee cellulari tumorali della prostata con crescente dosi di farmaci chemioterapici comuni, tra docetaxel. Essi hanno identificato una popolazione di cellule che esprimono i marcatori dello sviluppo embrionale. Inoltre, queste cellule visualizzate funzioni cellule staminali del cancro, compresa la capacità di avviare la crescita delle cellule tumorali. Successivamente, il team ha valutato campioni di tessuti umani di cancro alla prostata e ha trovato che i pazienti con tumori più aggressivi o metastatico avevano più di questi cancro "staminali" cellule.




"Questa è la prima volta che queste cosiddette cellule staminali tumorali della prostata sono stati identificati come base per la resistenza ai farmaci e la progressione del tumore, indica che si tratta di cancro 'tallone d'Achille'", ha detto il dottor Cordon-Cardo. "Questi risultati sono il culmine di più di sei anni di ricerca innovativa, che ha portato alla presentazione di successo di caratteristiche tumorali che sono fondamentali per capire come funziona la malattia e progredisce."

Lo studio definisce anche una nuova strategia terapeutica per pazienti con cancro della prostata, costituito da una combinazione di chemioterapia standard e due agenti farmacologici che inibiscono vie di segnalazione chiave associati con lo sviluppo embrionale e la differenziazione cellulare. I risultati hanno mostrato che la chemioterapia ha eliminato le cellule tumorali differenziate, mentre gli inibitori della via di segnalazione selettivamente impoverito la popolazione di cellule staminali del cancro. Alcuni di questi inibitori sono già in sperimentazione clinica, e alcuni sono FDA-approvato.

"Prendendo di mira le cellule tumorali questi recentemente identificato 'staminali', stiamo attaccando il fondamento della crescita del tumore, piuttosto che trattare i sintomi di esso", ha detto il dottor Domingo-Domenech. "Il romanzo scoperta di questa popolazione di cellule potrebbe portare allo sviluppo di nuovi test per la diagnosi precoce del cancro, test prognostici e strategie terapeutiche innovative."

Gli studi in corso suggeriscono che questo nuovo tipo di cellule esiste in altri tipi di tumore come il cancro al seno, cancro del colon, cancro alla vescica e cancro ai polmoni. La squadra del Dott Cordon-Cardo sta studiando queste aree di malattia per determinare la presenza e l'impatto di queste cellule tumorali.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha