Cellule staminali del midollo osseo può curare la malattia degli occhi

Aprile 21, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati hanno completato uno studio utilizzando topi che hanno mostrato che le cellule staminali del midollo osseo possono commutare ruoli e produrre keratocan, una proteina naturale coinvolta nella crescita del-cornea trasparente, strato esterno del bulbo oculare. Questa capacità delle cellule del midollo a "differenziarsi" in cellule keratocan produttori potrebbe fornire un mezzo per il trattamento di crescita anormale delle cellule della cornea in persone.

Winston Whei-Yang Kao, PhD, professore di oftalmologia e Hongshan Liu, PhD, ricercatore nel dipartimento di oftalmologia, presenteranno i loro risultati alla riunione annuale della Associazione per la Ricerca e la Visione e Oftalmologia che si terrà a Ft. Lauderdale, in Florida. 9 maggio and10.




In laboratorio, i ricercatori hanno indotto anomalie corneali che imitavano le mutazioni genetiche dell'occhio e poi iniettate le cellule staminali del midollo osseo nelle cornee per vedere se hanno modificato le mutazioni.

Lo studio ha mostrato che dopo una sola settimana, le cornee anormali di modelli animali iniettati con le cellule staminali del midollo osseo ha cominciato a cambiare forma e guarire. "Abbiamo scoperto che le cellule staminali del midollo osseo possono contribuire alla formazione dei tessuti connettivi,", ha detto Kao. "Se siamo in grado di modificare la funzione delle cellule staminali del midollo osseo non corneali da loro introduzione in cornee umane, possiamo eventualmente riparare la perdita di nitidezza visiva causata da mutazioni."

Kao ei suoi collaboratori stanno progettando uno studio clinico. Se la prova ha esito positivo, Kao ha detto, la procedura potrebbe aiutare a prevenire la cecità nelle generazioni future che soffrono di patologie corneali genetiche.

Ha aggiunto che i trapianti di cornea hanno avuto successo in una certa misura, ma non eliminano sempre il problema. "Quando le cellule del donatore scompaiono dopo alcuni anni, la malattia della cornea, spesso si ripete," ha detto. "Tuttavia, se siamo in grado di mettere le cellule staminali all'interno della cornea, si provvederà a riparare la funzione perduta del gene mutato, e le cellule staminali possono presumibilmente rinnovarsi e mantenere un trattamento efficace più a lungo, se non per sempre."

Questo studio è stato finanziato da sovvenzioni dal National Eye Institute, Research to Prevent Blindness, e Ohio Lions Eye Foundation Research.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha