Cereali integrali, crusca di aspirazione associata ad un più basso rischio di morte nelle donne diabetiche

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le donne con diabete di tipo 2 che hanno mangiato più crusca in uno studio avevano un rischio 35 per cento più basso di morte per malattie cardiovascolari (CVD) e una riduzione del 28 per cento della mortalità per tutte le cause rispetto alle donne che hanno mangiato la quantità minima, i ricercatori segnalati in circolazione: Journal of the American Heart Association.

Bran è un componente di grano intero ricca di vitamine, minerali e fibre.

"A mia conoscenza, questo è il primo studio di grano intero e dei suoi componenti e il rischio di morte nei pazienti diabetici", ha detto Lu Qi, MD, Ph.D., autore senior dello studio. "I pazienti con diabete faccia due o tre volte il rischio di malattie cardiovascolari e di morte prematura rispetto alla popolazione generale."




Qi ei suoi colleghi i dati di 7.822 donne con diagnosi di diabete di tipo 2, una condizione in cui il corpo di solito produce insulina, ma non può usare in modo efficiente per abbattere lo zucchero nel sangue utilizzati. Le donne sono state diagnosticate dopo i 30 anni e sono stati arruolati nel Nurses 'Health Study (NHS), uno studio di infermieri registrati 121.700 US femminili che ha avuto inizio nel 1976. partecipanti NHS rispose questionari sulla loro storia medica, stile di vita e malattia diagnosi ogni due anni e questionari di frequenza alimentare compilati circa ogni fours anni.

Durante fino a 26 anni di follow-up, 852 decessi si sono verificati, tra cui 295 per malattie cardiovascolari nelle donne diabetiche. I ricercatori hanno utilizzato i dati di questionari di frequenza alimentare per calcolare il consumo di cereali integrali e dei suoi sotto-componenti di crusca e germe, così come fibra di cereali, in grammi al giorno. Hanno poi divisi donne in cinque gruppi in base al loro consumo di cereali integrali e dei suoi componenti. Donne che hanno mangiato il più crusca aveva 9,73 grammi (valore mediano) al giorno; quelli con il minor consumo mangiato meno di 0,8 grammi (valore mediano) al giorno.

Dopo aggiustamento per età, le donne del 20 per cento per il consumo di cereali integrali, crusca, germe e fibre di cereali erano a ridotto rischio di morte per tutte le cause e per CVD rispetto alle donne nella parte inferiore del 20 per cento, ha detto Qi. Tuttavia, dopo aggiustamento per una serie di stile di vita e fattori come il fumo e l'attività fisica, solo l'associazione con crusca rimasta statisticamente significativa e indipendente di questi fattori.

"Questi risultati suggeriscono un potenziale beneficio di grano intero, e in particolare crusca, nel ridurre la morte e il rischio cardiovascolare nei pazienti diabetici", ha detto Qi, assistente professore di medicina presso la Harvard Medical School e assistente professore di nutrizione a Harvard School of Public Health.

Le donne del gruppo più alto per la crusca aggiunto avuto una riduzione del 55 per cento del rischio di morte per tutte le cause e di una riduzione del 64 per cento il rischio di mortalità cardiovascolare rispetto a quelli che hanno mangiato senza crusca aggiunto, Qi ha detto.

Diversi meccanismi possibili sono stati proposti per questi risultati. Ulteriori indagini relative diverse fonti di crusca di effetti benefici su pazienti con diabete di tipo 2 sono garantiti in studi futuri.

Un precedente studio del gruppo di studio del Qi ha scoperto che un elevato consumo di grano intero e dei suoi componenti potrebbero proteggere contro l'infiammazione sistemica e disfunzione dell'endotelio - le cellule che rivestono i vasi sanguigni e svolgono un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna.

"Il diabete è pensato per essere uno stato cronico di infiammazione caratterizzata da moderatamente aumento dei livelli di marcatori chimici per l'infiammazione e disfunzione endoteliale", ha detto Qi. "Questi marcatori sono stati trovati ad essere correlato a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari in entrambe le popolazioni diabetici e non-diabetici. Nei nostri studi precedenti, abbiamo riportato che l'assunzione di cereali integrali e sottocomponenti, come fibre di cereali possono abbassare questi marcatori in pazienti diabetici. "

L'American Heart Association raccomanda un modello alimentare ricco di cereali integrali, cibi ricchi di fibre e che la metà di assunzione di un individuo di grano dovrebbe provenire da cereali integrali.

Co-autori sono Meian Lui, MD, Ph.D., autore principale; Rob M. van Dam, Ph.D .; Eric Rimm, Sc.D .; e Frank B. Hu, M.D., Ph.D. Autore informativa sono sul manoscritto.

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health, l'American Heart Association Development Award Scientist e il Boston Obesity Nutrition Research Center.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha