Cervello anomalie associate Con Social Orienting Ability Trovato nei bambini con autismo, secondo Imaging Studio

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Bambini con autismo sembrano più probabilità di avere una amigdala allargata, una zona del cervello associata con numerose funzioni, tra cui il trattamento di volti ed emozioni, secondo un nuovo rapporto. Inoltre, questa anomalia cervello sembra essere associato con la possibilità di condividere l'attenzione con gli altri, una capacità fondamentale pensato di prevedere successivamente funzione sociale e il linguaggio in bambini con autismo.

"L'autismo è un disordine dello sviluppo neurologico complesso che coinvolge più probabile sistemi cerebrali", scrivono gli autori, come le informazioni di base nell'articolo. "Convergenti prove da risonanza magnetica, la circonferenza della testa e gli studi postmortem suggerisce che l'allargamento il volume del cervello è una caratteristica di autismo, con il suo esordio più probabile che si verificano nella seconda parte del primo anno di vita." Sulla base sia sulla sua funzione e gli studi di cambiamenti nella sua struttura, l'amigdala è stato identificato come una zona del cervello potenzialmente associati con l'autismo.

Matthew W. Mosconi, Ph.D., e colleghi della University of North Carolina a Chapel Hill ha condotto uno studio di risonanza magnetica che coinvolge 50 bambini autistici e 33 bambini di controllo. I bambini partecipanti sono stati sottoposti a scansioni cerebrali con la sperimentazione di alcune caratteristiche comportamentali dell'autismo alle età di 2 e 4. Questa inclusi una misura di attenzione congiunta, che coinvolge seguendo lo sguardo di un'altra persona per avviare una esperienza condivisa.




Rispetto a controllare i bambini, i bambini con autismo avevano una maggiore probabilità di avere l'allargamento dell'amigdala sia a 2 anni e 4 anni "Questi risultati suggeriscono che, in linea con una precedente relazione di testa tassi di crescita circonferenza nell'autismo e studi volume dell'amigdala durante l'infanzia, traiettorie di crescita dell'amigdala sono accelerate prima dei 2 anni in autismo e rimangono ampliato durante la prima infanzia, "scrivono gli autori. "Inoltre, l'allargamento amigdala in 2 anni i bambini con autismo è sproporzionato rispetto allargamento generale del cervello e rimane sproporzionata all'età di 4 anni."

Tra i bambini con autismo, il volume dell'amigdala è stato associato ad un aumento della capacità di attenzione congiunta a 4. Questo suggerisce che le alterazioni a questa struttura del cervello possono essere associati con un deficit nucleo di autismo all'età, gli autori della nota.

"L'amigdala gioca un ruolo fondamentale nel trattamento in fase precoce di espressione facciale e nell'allertare aree corticali al significato emotivo di un evento," scrivono gli autori. "Disturbi amigdala presto nello sviluppo, quindi, interrompono l'assegnazione appropriata di significato emotivo di volti e interazione sociale." Continua follow-up dei partecipanti alla ricerca, attualmente in corso, contribuirà a determinare se i tassi di crescita dell'amigdala continuare allo stesso ritmo o subiscono un periodo di crescita accelerata o un periodo di crescita rallentata in bambini autistici dopo 4 anni.

Questa ricerca è stata sostenuta dal National Institutes of Health sovvenzioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha