Cervello meno reattivo Durante la depressione, ma può recuperare

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ST. PAUL, MN - il cervello di una persona depressa non funziona normalmente, ma può recuperare, secondo uno studio pubblicato nel numero di agosto 11 della Neurologia, l'American Academy of rivista scientifica di Neurology.

I ricercatori hanno misurato la risposta del cervello con stimolazione magnetica sul cervello e movimento muscolare mirata. "I nostri risultati mostrano che la reattività del cervello o 'eccitabilità' dopo l'esercizio è diversa in persone sane rispetto a coloro che sono depresso", ha detto l'autore dello studio Klaus Ebmeier, MD, con l'Università di Edimburgo e Royal Edinburgh Hospital, Regno Unito. "Inoltre, la capacità di risposta e di eccitabilità ritorna a livelli più sani nelle persone depresse recuperati. Questo supporta l'idea che ha ridotto l'eccitabilità del cervello in depressione è uno stato reversibile."

La depressione è una malattia medica invalidante delle interruzioni nelle funzioni cerebrali. Una combinazione di sintomi - compresi i cambiamenti nei modelli di umore o emozione tipicamente caratterizzate da periodi di disperazione, bassa autostima, apatia, il ritiro e la colpa - interferisce con la capacità di lavorare, dormire, mangiare e godere di attività una volta piacevoli. La depressione colpisce più di 17 milioni di americani ogni anno e l'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che entro l'inizio del prossimo secolo, la depressione sarà una delle più importanti cause di cattiva salute generale.




Utilizzando stimolazione magnetica transcranica (TMS), il cervello viene stimolato con una bobina elettromagnetica isolato tenuto vicino alla superficie della testa. "Se la stimolazione è abbastanza forte sull'area motoria del cervello, produrrà un movimento muscolare, per esempio un pollice contrazione," detto Ebmeier. Questo movimento muscolare può essere registrato con un elettrodo sopra il muscolo. Un muscolo mirata con stimolazione contrazione più dopo l'esercizio è che dopo il riposo. "Così TMS può misurare l'eccitabilità del cervello in che misura la reattività del cervello di uno stimolo definito", ha detto Ebmeier. TMS utilizzato in questa forma non è invasivo, indolore e sicuro.

Lo studio ha incluso 10 volontari sani senza storia psichiatrica, 10 pazienti attualmente depressi e 10 pazienti che avevano recuperato dalla depressione nei 6 mesi precedenti. Tutti i pazienti depressi e recuperati erano sul farmaco antidepressivo, quindi le differenze nei tassi di risposta probabilmente non erano dovute a farmaci, Ebmeier detto.

Oltre alla stimolazione del cervello, i ricercatori hanno misurato i tempi di reazione dei partecipanti di studio 'con compiti generati dal computer, e la velocità del motore misurando quanto velocemente avrebbero potuto toccare una tastiera. Rispetto ai volontari sani, i pazienti depressi mostravano perdite di valore significativo.

"Il gruppo che aveva recuperato da un episodio depressivo negli ultimi sei mesi ha mostrato un miglioramento in questi tempi di reazione e le prove di maschiatura, ma ancora non ha raggiunto i livelli di prestazione di volontari sani", ha detto Ebmeier. "Tuttavia, le risposte muscolari di stimolazione magnetica transcranica dopo l'esercizio fisico hanno mostrato il recupero quasi completo in questo gruppo. Questo suggerisce che queste risposte muscolari possono essere un modo più sensibile di misurare il recupero da uno stato di depressione rispetto ai test neuropsicologici spesso eseguiti."

La ricerca che utilizza la stimolazione magnetica come trattamento per la depressione è attualmente in corso. "Qui abbiamo una misura oggettiva che suggerisce il cervello dei pazienti depressi non funzionare normalmente", ha detto Ebmeier. "Abbiamo TMS come strumento di indagine, che ci può consentire di ampliare le nostre conoscenze su come funziona il cervello in depressione, ed eventualmente come può funzionare come un trattamento antidepressivo invertendo gli effetti della depressione."

L'American Academy of Neurology, un'associazione di più di 16.000 professionisti neurologi e neuroscienze, è dedicato a migliorare la cura dei pazienti attraverso l'istruzione e la ricerca.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha