Chirurghi ripristinare, in funzione della mano a paziente tetraplegico

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dopo l'intervento chirurgico, eseguito al Barnes-Jewish Hospital, e un anno di terapia fisica intensiva, la paziente ha riacquistato una certa funzione della mano, in particolare la capacità di piegare il pollice e l'indice. Ora può nutrirsi di bite-size pezzi di cibo e di scrivere con l'assistenza.

Lo studio caso, pubblicato online il 15 maggio nel Journal of Neurosurgery, è, a conoscenza degli autori, il primo caso riportato di ripristinare la capacità di flettere il pollice e l'indice, dopo una lesione del midollo spinale.




"Questa procedura è insolito per il trattamento di quadriplegia perché non tentare di tornare indietro nel midollo spinale dove il danno è", dice il chirurgo Ida K. Fox, MD, assistente professore di chirurgia plastica e ricostruttiva presso la Washington University, che cura i pazienti a Barnes-Jewish Hospital. "Invece, usciamo a dove sappiamo che le cose funzionano - in questo caso il gomito - in modo da poter prendere in prestito i nervi lì e reindirizzare loro di dare la funzione della mano."

Anche se i pazienti con lesioni del midollo spinale a C6 e C7 vertebra non hanno alcuna funzione della mano, hanno la spalla, gomito e qualche funzione polso perché i nervi associati attribuiscono al midollo spinale sopra la ferita e si collegano al cervello. Dal momento che il chirurgo deve attingere questi nervi di lavoro, la tecnica non potranno beneficiare i pazienti che hanno perso tutte le funzioni del braccio a causa di infortuni superiori - in vertebre C1-C5.

L'intervento è stato sviluppato ed eseguito dal senior autore dello studio Susan E. Mackinnon, MD, capo della Divisione di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva presso la Washington University School of Medicine. Specializzata in lesioni ai nervi periferici, che ha aperto la strada ambulatori simili a funzione tornare a braccia e gambe feriti.

Mackinnon originariamente sviluppato questa procedura per i pazienti con lesioni braccio specificamente danneggiare i nervi che forniscono la capacità di flettere il pollice e l'indice. Questa è la prima volta che ha applicato questa tecnica nervo periferico di tornare funzione degli arti dopo una lesione del midollo spinale.

"Molte volte questi pazienti dicono che vorrebbero essere in grado di fare cose molto semplici", dice Fox. "Dicono che vorrebbero essere in grado di nutrirsi o scrivere senza assistenza. Se siamo in grado di ripristinare la capacità di pizzicare, tra il pollice e l'indice, può restituire una certa indipendenza molto di base."

Mackinnon avverte che la funzione mano ripristinato il paziente non è stato istantaneo e necessaria terapia fisica intensiva. Ci vuole tempo per riqualificare il cervello per capire che i nervi che utilizzate per piegare il gomito ora forniscono pizzico, dice.

Anche se questo studio riporta un solo caso, Mackinnon ed i suoi colleghi non prevedono una finestra di tempo limitato, durante il quale un paziente con una simile lesione del midollo spinale deve essere trattato con questa tecnica di trasferimento del nervo. Questo paziente ha subito l'intervento chirurgico quasi due anni dopo il suo infortunio. Finché il nervo rimane collegato al supporto e nutrimento del midollo spinale, anche se non è più "parla" al cervello, il nervo e la sua muscolare associata rimanere sano, anche anni dopo la lesione.

"Il midollo spinale è il centro di controllo per i nervi, che corrono come spaghetti tutta la via d'uscita per le punte delle dita e le punte delle dita dei piedi", dice Mackinnon, il Sydney M. Shoenberg Jr. e Robert H. Shoenberg Professor e direttore della Scuola del Centro di Medicina per Nerve Injury e paralisi. "Nervi anche al di sotto della lesione rimanere sano, perché sono ancora collegati al midollo spinale. Il problema è che questi non sono più nervi 'parlare' al cervello, perché i blocchi di lesioni del midollo spinale dei segnali."

Per deviare attorno al blocco in C7 lesioni del midollo spinale del paziente e ritornare funzione della mano sotto il livello della lesione, Mackinnon operato in parte superiore delle braccia. Lì, i nervi lavoro che collegano sopra il pregiudizio ei nervi non attive che collegano sotto della corsa pregiudizio paralleli tra loro, che permettono di attingere un nervo funzionale e dirigere questi segnali ad un vicino non funzionale.

In questo caso, Mackinnon preso un nervo non lavorativo che controlla la capacità di stringere e inserito in un nervo lavoro che guida una delle due muscoli che flettono il gomito. Dopo l'intervento chirurgico, il bicipite flette ancora il gomito, ma un secondo muscolare, chiamato brachiale, che consente di fornire anche la flessione del gomito, ora si piega il pollice e l'indice.

"Questo non è un intervento chirurgico particolarmente costoso o troppo complesso", dice Mackinnon. "Non è una mano o un trapianto di faccia, per esempio. E 'qualcosa che vorremmo altri chirurghi in tutto il paese a fare."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha