Chirurgia Per Child Apnea Leads To Weight Gain

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio condotto da un ricercatore dell'Università di Buffalo pediatrica indagare le cause di aumento di peso nei bambini dopo che hanno le loro tonsille e adenoidi rimossi per il trattamento di disturbi respiratori nel sonno ha dimostrato che la rimozione di questi tessuti risultati in attività meno agitarsi e altro motore mancato esercizio.

Questa riduzione dell'attività motoria lasciato un eccesso di calorie, risultati hanno mostrato, determinando un aumento medio del 13 per cento in peso in eccesso sulla base dei partecipanti età, sesso e altezza.

I risultati dello studio appaiono nel numero di febbraio 2006 della rivista Pediatrics.




"A nostra conoscenza, questo studio è il primo a dimostrare una significativa riduzione nel sonno, veglia e totale attività motoria giornaliera in bambini con ostruita disturbi respiratori nel sonno dopo la rimozione delle tonsille e adenoidi, e l'associazione delle riduzioni di attività totale del motore quotidiana con aumenti in percentuale sovrappeso nei bambini, ha detto James N. Roemmich, MD, primo autore dello studio.

Roemmich è un assistente professore presso il Dipartimento di Pediatria, UB Facoltà di Medicina e Scienze Biomediche e presso il Dipartimento di Scienze della nutrizione, UB School of Public Health e Professioni Sanitarie.

Tutti i bambini nello studio sono stati sottoposti a chirurgia perché avevano allargato adenoidi, che possono causare ostruttiva del sonno disturbi respiratori (OSDB).

In questi giovani partecipanti, l'aumento di peso a causa di rimozione delle adenoidi e tonsille per alleviare problemi respiratori potrebbe creare un circolo vizioso.

"L'aumento di peso in questi bambini è un problema", ha detto Roemmich. "L'obesità può essere una causa primaria di OSDB, così ulteriore aumento di peso può portare a un ripetersi di respirazione ostruita durante il sonno, nonostante l'intervento chirurgico."

Lo studio ha coinvolto 54 bambini di età compresa tra 6 e 12 che sono stati ammessi alla University of General Clinical Research Center della Virginia, con il quale Roemmich era affiliata al momento tra.

I partecipanti sono stati valutati prima dell'intervento e ad una media di 12,6 mesi dopo l'intervento chirurgico. Altezza, peso, indice di massa corporea e la percentuale in sovrappeso sono stati determinati.

Durante un soggiorno di una notte in clinica, un certo numero di misure sono state prese per determinare il comportamento di ogni bambino durante il sonno. I genitori hanno compilato i questionari sulla frequenza russare del loro bambino e la quantità di iperattività.

Un sottogruppo di bambini indossava un piccolo monitor mozione per accedere totale delle attività sui loro polsi per sette giorni e notti.

Roemmich detto ci possono essere diverse ragioni per la riduzione dei bambini della spesa energetica e la loro successiva aumento di peso.

"OSDB induce i bambini a risvegliare molte volte durante la notte, con conseguente scarsa qualità del sonno", ha detto Roemmich. "Ci sono prove che il sonno insufficiente o scarsa è legato all'iperattività nei giovani. Forse i bambini assonnati sono più agitato e avere un momento difficile partecipare alle attività. Migliorato il sonno può ridurre l'iperattività, che a sua volta si tradurrebbe in meno dispendio di energia durante il giorno.

"Inoltre, dormire dispendio energetico nei bambini con respirazione ostruita è stato segnalato per diminuire di 5 calorie per chilogrammo di peso corporeo dopo tonsille e adenoidi vengono rimossi a seguito della diminuzione del lavoro respiratorio", ha detto Roemmich. "Così la riduzione agitarsi sopra le 24 ore potrebbe spostare abbastanza equilibrio energetico a causare un eccessivo aumento di peso."

Ulteriori studi su attività e cambiamenti di peso dopo la rimozione delle tonsille e adenoidi possono fornire una base per lo sviluppo di diete e piani di esercizio per questi bambini, ha detto.

Collaboratori per lo studio sono stati Jacob E. Barkley, UB studente di dottorato in nutrizione e di esercitazione delle scienze; Lynn D'Andrea, MD, Margarita Nikova, MD, Alan D. Rogol, MD, e Paul M. Suratt, MD, della University of Virginia School of Medicine, e Mary A. Carskadon, Ph.D., dalla Brown Medical Scuola, Brown University.

Lo studio è stato sostenuto da sovvenzioni dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha