Chirurgia porta sollievo per le emicranie croniche per un paziente

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Una volta ho avuto un mal di testa, non è mai andato via. Avere un mal di testa per così tanto tempo cambia la vostra personalità," ha detto Meredith lacrime. "Tu non vuoi parlare con nessuno. Non si vuole fare nulla."

Tutto questo è cambiato quando Meredith, 18, ha avuto un intervento chirurgico emicrania la scorsa estate presso UT Southwestern Medical Center. Ora i mal di testa sono andati, grazie ad una procedura chiamata chirurgia di decompressione del nervo che è stato guadagnando popolarità come una terapia alternativa per chi soffre di mal di testa cronici.




Chirurgia emicrania prevede prima l'identificazione dei nervi compressi attraverso una storia clinica e l'esame o l'uso di Botox e blocchi nervosi. Quindi, la pressione che causa l'emicrania è sollevato da recidere piccoli muscoli e altri tessuti premendo e irritante questi nervi mal di testa-trigger.

Chirurgo di Meredith, dottor Bardia Amirlak, Assistant Professor di Chirurgia Plastica, ha eseguito con successo più di 100 tali procedure nel corso degli ultimi due anni presso UT Southwestern e raffinato l'intervento chirurgico con il proprio metodo di utilizzo di un endoscopio per indirizzare i vasi sanguigni più piccoli.

"Questo intervento è un'opzione per i pazienti con mal di testa cronico, mal di testa del nervo-compressione, occipitali nevralgie, mal di testa persistente nuovi quotidiani, emicrania episodica, ed emicranie croniche", ha detto il dottor Amirlak. "Tuttavia, prima di considerare la chirurgia, tutti i pazienti devono prima essere valutati da un neurologo e provare gestione medica."

Secondo il dottor Amirlak, che attualmente si esibisce 2-3 emicrania interventi chirurgici di una settimana, circa il 60 per cento dei suoi pazienti ottenere sollievo completo. Del restante 40 per cento, quasi il 90 per cento di coloro un'esperienza di almeno una riduzione del 50 per cento nel dolore, ha detto.

"I pazienti sono provenienti da tutto il paese e di altri paesi", ha detto. "Non tutti i malati di emicrania sono candidati. Dobbiamo essere attenti candidati di selezione per questo tipo di intervento chirurgico."

Dr. Amirlak detto che i pazienti che hanno provato diversi farmaci senza successo spesso sono candidati per questa chirurgia, compresi gli adolescenti.

"Preferirei operare su un giovane paziente per evitare il dolore e la sofferenza per tutta la vita di aspettare molti anni dopo la loro scuola, il lavoro e la vita sociale ha sofferto. Qui a UT Southwestern stiamo cercando di stabilire protocolli standard per la chirurgia emicrania nei bambini," ha aggiunto.

Un anno fa, l'implacabile, martellante pressione che irradiava tutto il corpo di Meredith durante gli episodi di emicrania ha reso impossibile lasciare la sua stanza buia, per non parlare di frequentare la scuola. Il mal di testa ha iniziato il suo primo anno di scuola superiore.

Meredith non ha trovato sollievo duraturo nonostante le consultazioni con più di una dozzina di diversi tipi di specialisti che hanno controllato per i virus, le infezioni e le allergie; provando quasi 50 diversi tipi di farmaci; subendo numerose iniezioni di Botox e blocchi nervosi; e duraturo diversi settimana di permanenza in ospedale che hanno coinvolto amministrazioni di DHE 45, un farmaco di ultima istanza prescritto per l'emicrania.

"Non ho mai pensato che avrei avuto meglio, ho pensato che era destinato a essere a letto tutta la mia vita", ha detto.

Dr. Amirlak operato Meredith a giugno 2013 per alleviare emicranie concentrati nella parte anteriore della testa.

"Ha trascorso un'ora a parlare con noi. Sembrava veramente appassionato di aiutare le persone, e ci è sembrato un legame con lui», disse Meredith.

Shelly Messerli, la madre di Meredith, d'accordo.

"Dr. Amirlak è come una famiglia per noi. Lui è il nostro eroe", ha detto. "E 'un salvavita, questa chirurgia."

Meredith ha detto che ora non si può immaginare che cosa la sua vita sarebbe stato come, senza l'intervento chirurgico. L'esperienza ha spinta a perseguire una laurea di sanità, nella speranza di una carriera come ricercatore patogenesi microbica. Ora una matricola a Oklahoma State University, che ha unito un sorority e gioca a calcio intramurale. Il mal di testa non sono più un fattore dominante nella sua vita.

"Non sarei in un college in questo momento, se non per il dottor Amirlak», disse Meredith. "Posso fare tutto quello che ho usato per fare prima. Sono entusiasta di essere di nuovo me stesso."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha