Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura può essere sufficiente per ridurre il rischio di morte precoce

Giugno 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questi risultati conflitto con un recente studio pubblicato nel giornale della BMJ di Epidemiologia e Salute comunitario suggerendo che sette o più porzioni al giorno di frutta e verdura sono stati collegati a più basso rischio di morte.

È sempre più evidente che l'aumento del consumo di frutta e verdura è connesso ad un più basso rischio di morte per malattie cardiovascolari e il cancro. Tuttavia, i risultati non sono del tutto coerenti.




Così un team di ricercatori con sede in Cina e negli Stati Uniti ha deciso di esaminare l'associazione tra assunzione di frutta e verdura e rischio di tutte le cause, cardiovascolari, e le morti per cancro.

Essi hanno analizzato i risultati di sedici studi condotti su un totale di 833.234 partecipanti e 56.423 decessi. Le differenze nel disegno dello studio e della qualità sono stati presi in considerazione per minimizzare i bias. Maggior consumo di frutta e verdura è risultato significativamente associato a un minor rischio di morte per tutte le cause, in particolare per malattie cardiovascolari.

Rischio medio di morte per tutte le cause è stata ridotta del 5% per ogni porzione giornaliera aggiuntiva di frutta e verdura, mentre il rischio di morte cardiovascolare è stato ridotto del 4 per cento per ogni porzione giornaliera aggiuntiva di frutta e verdura.

Ma i ricercatori hanno identificato una soglia di circa cinque porzioni al giorno, dopo di che il rischio di morte non si riducono ulteriormente.

Al contrario, un maggior consumo di frutta e verdura non è stata sensibilmente associato al rischio di morte per cancro. I ricercatori suggeriscono che, così come consigli di mangiare adeguate quantità di frutta e verdura, gli effetti negativi di obesità, inattività fisica, il fumo e l'assunzione di alcol elevato sul rischio di cancro dovrebbero essere ulteriormente sottolineato.

I ricercatori dicono che il loro studio "fornisce ulteriori prove che un maggior consumo di frutta e verdura è associata a un minor rischio di mortalità per tutte le cause, in particolare per malattie cardiovascolari. I risultati supportano le attuali raccomandazioni per aumentare il consumo di frutta e verdura per promuovere la salute e longevità. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha