Cinque trattamenti di radioterapia oncologica alla domanda

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'American Society for Radiation Oncology (ASTRO) ha pubblicato oggi il suo secondo elenco di trattamenti specifici oncologici cinque radiazioni che vengono comunemente ordinati, ma non possono essere sempre appropriate, come parte della campagna della Scelta nazionale Wisely®, un'iniziativa della Fondazione ABIM. L'elenco individua cinque opzioni di trattamento mirati che ASTRO raccomanda per dettagliata discussione medico-paziente prima di essere prescritto. ASTRO ha pubblicato il suo primo elenco di cinque raccomandazioni il 23 settembre 2013. ASTRO 2014 elenco di cinque raccomandazioni sono:

• Non consiglierei radiazioni a seguito di isterectomia per i malati di cancro dell'endometrio con malattia a basso rischio.

I pazienti con tumore dell'endometrio basso rischio, tra cui nessuna malattia residua a isterectomia nonostante biopsia positiva, di grado 1 o 2 con 60, l'invasione degli spazi linfovascolari o coinvolgimento cervicale hanno un rischio molto basso di recidiva dopo l'intervento chirurgico. Studi di meta-analisi di radioterapia per il cancro endometriale basso rischio dimostrano un aumento degli effetti collaterali senza alcun beneficio in termini di sopravvivenza globale rispetto alla sola chirurgia.




• Non di routine offrire radioterapia per i pazienti che hanno resezione non a piccole cellule del polmone (NSCLC), margini negativi, malattia N0-1.

I pazienti con NSCLC in stadio precoce hanno diverse opzioni di gestione dopo l'intervento. Queste opzioni comprendono l'osservazione, la chemioterapia e la radioterapia. Due studi di meta-analisi di radioterapia post-operatoria nei primi mesi del NSCLC con malattia negativa o nodo N1 suggeriscono un aumento degli effetti collaterali senza alcun beneficio per la sopravvivenza libera da malattia o la sopravvivenza globale rispetto alla sola osservazione. I pazienti con margini positivi dopo l'intervento può beneficiare di radioterapia post-operatoria per migliorare il controllo locale, indipendentemente dallo stato della loro malattia linfonodale.

• Non avviare la terapia di radiazioni non-curativa senza definire gli obiettivi del trattamento con il paziente e considerare cure palliative rinvio.

Obiettivi ben definiti di terapia sono associati a una migliore qualità della vita e una migliore comprensione da parte dei pazienti e dei loro caregivers. Le cure palliative può essere consegnato in concomitanza con le terapie anti-cancro. All'inizio dell'intervento cure palliative può migliorare i risultati del paziente, tra cui la sopravvivenza.

• Non consiglierei di routine mammografie di follow-up più spesso di quanto ogni anno per le donne che hanno avuto la radioterapia dopo un intervento chirurgico al seno conservazione.

Gli studi indicano che le mammografie annuali sono la frequenza appropriata per la sorveglianza dei pazienti con cancro mammario che hanno avuto intervento conservativo della mammella e la radioterapia con un chiaro vantaggio per l'imaging intervallo più breve. I pazienti devono aspettare sei a 12 mesi dopo il completamento della radioterapia per iniziare la loro sorveglianza annuale mammografia. Reperti sospetti all'esame fisico o immagini di sorveglianza potrebbero giustificare un intervallo breve tra mammografie.

• Non di routine aggiungere tutta la radioterapia adiuvante cervello per radiochirurgia stereotassica per metastasi cerebrali limitate.

Studi randomizzati hanno dimostrato alcun beneficio di sopravvivenza globale l'aggiunta di terapia adiuvante intera radiazione del cervello (WBRT) per radiochirurgia stereotassica (SRS) nella gestione di pazienti selezionati con metastasi cerebrali di stato e di buone prestazioni da tumori solidi. L'aggiunta di WBRT di SRS è associata con la funzione cognitiva diminuita e peggio affaticamento riferito dal paziente e la qualità della vita. Questi risultati sono coerenti con la funzione cognitiva auto-riferito peggiorato e abilità verbali diminuita osservati in studi randomizzati di irradiazione cranica profilattica per piccole cellule o tumore non a piccole cellule del polmone. I pazienti trattati con radiochirurgia per le metastasi cerebrali possono sviluppare metastasi altrove nel cervello. La sorveglianza attenta e l'uso giudizioso di terapia di salvataggio al momento della recidiva cervello permettere ai pazienti appropriati per godere della più alta qualità della vita, senza un danno in termini di sopravvivenza globale. I pazienti dovrebbero discutere le opzioni con il loro radioterapista.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha