Circuiti cerebrali atipiche possono causare lo sguardo lento spostamento nei bambini che successivamente sviluppano autismo

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questi sono i risultati di un nuovo studio condotto da University of North Carolina School of Medicine i ricercatori e pubblicato online il 20 marzo dalla American Journal of Psychiatry.

"Questi risultati suggeriscono che 7 mesi di età che vanno a sviluppare autismo spettacolo sottile, ma evidente, le differenze di comportamento prima della comparsa della malattia. Inoltre implicano uno specifico circuito neurale, la splenio del corpo calloso, che non possono operare come avviene nei bambini con sviluppo tipico, che mostrano un più rapido orientamento agli stimoli visivi ", ha detto Jed T. Elison, PhD, primo autore dello studio.




Elison ha lavorato allo studio, condotto nell'ambito del Bambino Brain Imaging Study (IBIS) Network, per la sua tesi di dottorato a UNC. Ora è un postdottorato fellow presso il California Institute of Technology. Senior autore dello studio è Joseph Piven, MD, professore di psichiatria, direttore dell'Istituto Carolina per Developmental Disabilities a UNC, e il principio investigatore della Rete IBIS.

La rete è composta da IBIS siti di ricerca a UNC, Ospedale pediatrico di Philadelphia, Washington University in St. Louis, l'Università di Washington a Seattle, la University of Utah a Salt Lake City, e il Montreal Neurological Institute della McGill University, e l'Università di Alberta sono attualmente reclutando fratelli minori di bambini con autismo e delle loro famiglie per la ricerca in corso.

"Difficoltà a spostare lo sguardo e l'attenzione che abbiamo trovato in 7 mesi di età può essere un problema fondamentale in autismo", ha detto Piven. "La nostra speranza è che questa scoperta può aiutare ci portano a diagnosi precoce e gli interventi che potrebbero migliorare i risultati per le persone con autismo e delle loro famiglie."

Lo studio ha incluso 97 bambini: 16 bambini ad alto rischio in seguito classificati con un disturbo dello spettro autistico (ASD), 40 bambini ad alto rischio che non soddisfano i criteri di ASD (cioè, ad alto rischio-negativo) 41 neonati a basso rischio e. Per questo studio, i bambini hanno partecipato a un test di eye-tracking e un cervello scansione a 7 mesi di età una valutazione clinica a 25 mesi di età.

I risultati hanno mostrato che i bambini ad alto rischio in seguito avere ASD erano più lenti a orientare o spostare il loro sguardo (di circa 50 millisecondi) che i bambini sia ad alto rischio-negativi e basso rischio. Inoltre, la capacità di orientamento visivo nei neonati a basso rischio è stata associata in modo unico con uno specifico circuito neurale del cervello: la splenio del corpo calloso. Questa associazione non è stato trovato nei bambini in seguito classificati con ASD.

Lo studio ha concluso che atipica orientamento visiva è una caratteristica precoce di ASD dopo emergenti ed è associata con un deficit in uno specifico circuito neurale nel cervello.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha