Colesterolo lotta contro la droga possono anche avere effetti protettivi contro la sclerosi multipla

Maggio 18, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ST. PAUL, MN - Un gruppo di farmaci che abbassano il colesterolo può effettivamente interferire con la progressione della sclerosi multipla (SM). Questi farmaci, noti come statine, riducono notevolmente l'indurimento delle arterie (aterosclerosi) e le malattie cardiache, soprattutto per la loro colesterolo e bassa densità proprietà-lipoproteine ​​abbassamento. Uno studio pubblicato nel numero di ottobre 8 Neurology, la rivista che American Academy of Neurology, indica che le statine possono avere un potenziale terapeutico per una varietà di disturbi legate all'immunità come MS, l'artrite reumatoide, il diabete di tipo I e graft-rifiuto in trapianto di organi. Ricercatori provenienti da Austria e Germania hanno studiato l'impatto delle statine su una varietà di risposte immunitarie nella SM, confrontando gli effetti di quelle indotte da interferone-beta, una terapia modificante la malattia con sede in MS. Utilizzo di sangue prelevato da 74 pazienti con SM e 25 donatori sani, i test sono stati effettuati in vitro con lovastatina, simvastatina, Mevastatina, e solo interferone, e le statine più interferone. "Il nostro studio mostra che le statine modificano diverse molecole del sistema immunitario coinvolto nella progressione della malattia della SM, indipendentemente dal loro utilizzo con interferone", osserva l'autore dello studio Juan Josй Archelos, MD, di Karl-Franzens University di Graz, in Austria. "Gli effetti anti-infiammatori delle statine sono notevoli, e ancora più efficace se combinata con interferone-beta."

Questo studio indica che questi agenti terapeutici consolidate possono essere un utile stand-alone o terapia aggiuntiva all'interferone beta, con il vantaggio di una orale contro la consegna injectible. Mentre i risultati dello studio sono incoraggianti, gli autori dello studio avvertono che molto più ricerca è necessaria per stabilire le modalità precise con cui le statine inducono questi effetti anti-infiammatori.




L'American Academy of Neurology, un'associazione di più di 18.000 professionisti neurologi e neuroscienze, è dedicato a migliorare la cura dei pazienti attraverso l'istruzione e la ricerca. Per ulteriori informazioni su l'American Academy of Neurology, visitare il sito web all'indirizzo http://www.aan.com.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha