Collegamento diabete e infiammazione

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questi squilibri diventato particolarmente marcati come le persone diventano obesi. Dr. Jerry Nadler ei suoi colleghi stanno studiando il ruolo di un gene chiave - 12/15-LO (12/15-lipossigenasi) - che è stato implicato nel sistema immunitario effetti infiammatori indotti legati a entrambe le forme di diabete e delle loro complicanze .

Non è l'obesità in sé e per sé che provoca il diabete di tipo 2. La ricerca fatta con topi knockout - topi che sono geneticamente modificati per avere i geni non operative - ha dimostrato che il gene 12/15-LO è il colpevole. Topi knockout che mancano del gene 12/15-LO non sviluppano il diabete, anche se somministrate una dieta estremamente ricca di grassi. Questo gene è presente nelle cellule che producono insulina del pancreas, e quando attivato induce le cellule malfunzionamento. Si è espressa anche da macrofagi, un tipo di globuli bianchi. "In condizioni normali, questo gene è probabilmente coinvolto nello sviluppo delle cellule", spiega Nadler. "E 'solo in condizioni patologiche che il gene si attiva negli adulti."




I macrofagi appaiono in alte concentrazioni nel tessuto adiposo. Con un finanziamento dal National Institutes of Health, Nadler ha tracciato il meccanismo attraverso il quale la presenza di un gran numero di cellule adipose stimolare i macrofagi per attivare la 12/15-LO gene, e ha documentato la cascata di reazioni infiammatorie che si traduce. Egli ha scoperto che il gene 12/15-LO produce due proteine ​​che convertono gli acidi grassi in citochine.

Il lavoro di Nadler suggerisce una serie di approcci per le terapie. Con il finanziamento della Fondazione di beneficenza di Ella Fitzgerald, sta sviluppando un test diagnostico per misurare l'attivazione di questo gene nelle persone. Lavorare con il Dr. Ross Isaacs, professore associato di medicina, si sta sviluppando un test per individuare una delle proteine ​​prodotte da 12/15-LO, una sostanza chiamata 12 [S] -HETE (12 [S] acido -Hydroxyeicosatetraenoic). "Questo potrebbe servire come marker precoce di malattia renale", dice Nadler.

In considerazione di Nadler, il blocco di attivazione 12/15-LO potrebbe fornire un nuovo modo terapeutico per proteggere le cellule beta del pancreas da infiammazione. "Questa è una linea particolarmente promettente della ricerca", spiega Nadler. "L'espressione di questo gene è anche implicato nel cuore e dei vasi sanguigni e la morte delle cellule nervose associata a malattia di Alzheimer."

Nadler sta anche collaborando con il Dr. Marcia McDuffie, professore di microbiologia, di identificare il ruolo di 12/15-LO nel diabete di tipo 1. Eliminando il gene in un modello di topo fornisce oltre il 90 per cento di protezione di sviluppare la malattia, un primo risultato entusiasmante.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha