Combinazione terapia riduce le riacutizzazioni gravi BPCO

Aprile 23, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Per i pazienti con grave malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO), che unisce una lunga durata d'azione broncodilatatore con un corticosteroide inalatorio ridotto il numero di riacutizzazioni del 35 per cento.

La ricerca appare nel secondo numero di gennaio 2007 della American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine, pubblicato dalla American Thoracic Society.

Peter Kardos, MD, della Sezione di Medicina Respiratoria del Maingau Hospital di Francoforte sul Meno, in Germania, e tre soci trattati pazienti con moderata a grave BPCO da 92 centri respiratori in tutta la Germania. Tutti avevano meno di un 50 per cento la possibilità di funzione polmonare prevista per la loro fascia di età.




I ricercatori hanno trattato 487 pazienti con Salmeterolo, un broncodilatatore a lunga azione, e ha dato 507 una terapia combinata di salmeterolo e fluticasone propionato, un corticosteroide inalatorio. Della coorte totale, 792 pazienti hanno completato tutte le fasi dello studio 44 settimane.

Nel gruppo terapia combinata, 324 pazienti hanno esacerbazioni da moderate a gravi, rispetto a 464 nel gruppo di controllo. Gli autori ritengono che questa riduzione delle esacerbazioni probabilmente di importanza clinica per i pazienti con BPCO grave.

"Le riacutizzazioni sono una delle principali cause di problemi correlati alla malattia", ha detto il dottor Kardos. "In particolare, contribuiscono notevolmente al declino della salute connessi qualità della vita, aumentare i sintomi e la dispnea, la progressione della velocità della malattia e aumentano il rischio di mortalità. Inoltre, le riacutizzazioni inducono enormi costi economici. Possono verificarsi in qualsiasi stadio della malattia, ma diventano più frequenti come alterazioni della funzione polmonare peggiora. "

Negli Stati Uniti, la BPCO è la quarta causa di morte, uccidendo 122.283 Americani nel 2003. Nel 2004, più di 11 milioni di adulti americani sono stati stimati a soffrire di questa malattia, che deriva da bronchite cronica e l'enfisema, due malattie polmonari che frequentemente coesistere e interferire con la normale respirazione. Il fumo è la causa primaria della BPCO.

Ad oggi, nessun farmaco è stato efficace nel fermare declino a lungo termine della funzionalità polmonare, che è il segno distintivo della malattia. I farmaci possono essere utilizzati solo per fornire sollievo dai sintomi e prevenire le complicanze.

In un editoriale sulla ricerca nello stesso numero della rivista, Dennis E. Niewoehner, MD, e Timothy J. Wilt, MD, del Veterans Affairs Medical Center e della University of Minnesota, ha scritto: "Come in tutti i precedenti grandi inalatoria corticosteroidi (ICS) studi, Dr. Kardos somministrate dosi relativamente elevate di flutacasone. cause ICS alte dosi localizzate effetti negativi nelle vie aeree superiori e sulla pelle, ma solo di rado fanno queste complicazioni causano l'interruzione della terapia. "

"Ancor più preoccupante è l'assorbimento sistemico di piccole quantità di ICS e il potenziale di sequele a lungo termine, in particolare coinvolgendo le ossa e gli occhi," gli editorialisti continuato. "La popolazione in gran parte anziana di pazienti con BPCO può essere più a rischio, e, come discusso in una recente revisione, la portata del rapporto tra ICS-lungo termine e delle ossa e le complicazioni oculari non è ancora stata completamente chiarita."

"Dr. Kardos e collaboratori rilevando un problema di sicurezza aggiuntiva con ICS non menzionato in precedenti pubblicazioni. Sulla base di segnalazione degli eventi avversi, 23 casi di polmonite si sono verificati nel gruppo di trattamento combinato rispetto a solo sette nel braccio Salmeterolo. Questa differenza è statisticamente significativa e rappresenta un tasso di polmonite eccesso di circa il 3 per 100 pazienti-anno nei pazienti trattati con fluticasone ".

Gli autori notarono che risultati simili sono stati ottenuti in pazienti che hanno ricevuto fluticasone in Verso una rivoluzione nella BPCO Salute (TORCH), uno studio di sopravvivenza che mirava a determinare l'impatto di salmeterolo/fluticasone propionato combinazione e le singole componenti sulla sopravvivenza dei pazienti con BPCO.

"Alla luce delle note proprietà immunosoppressive di corticosteroidi, un tasso di polmonite in eccesso da un'alta concentrazione locale di ICS non è particolarmente sorprendente," gli editorialisti hanno scritto.

Gli autori hanno anche sottolineato che solo una piccola minoranza di pazienti trattati con ICS avrebbe raggiunto "un miglioramento clinicamente evidente dello stato di salute."

Hanno concluso: "Pertanto, le decisioni di avviare ICS combinati con un beta-agonisti a lunga azione dovrebbe concentrarsi sui pazienti gravemente sintomatici e esacerbazione incline e bilanciare i benefici di recente manifestato contro l'aumento dei costi di droga e gli effetti negativi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha