Come compound cannabis potrebbe rallentare la crescita tumorale

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca pubblicata oggi rivela l'esistenza di piattaforme di segnalazione precedentemente sconosciuti, che sono responsabili per il successo del farmaco nel ridurre i tumori.

Si spera che i risultati potrebbero aiutare a sviluppare un equivalente sintetico con proprietà anti-cancro.




La ricerca è stata co-condotto con la Universidad Complutense de Madridin, Spagna. Il team ha utilizzato campioni di cellule di cancro al seno umano di provocare tumori nei topi. Hanno poi di mira i tumori con dosi di THC compound cannabis (tetraidrocannabinolo). Essi hanno scoperto che due recettori delle cellule, in particolare, sono stati responsabili per gli effetti antitumorali del farmaco.

Dr Peter McCormick, dalla scuola di UEA di Farmacia, ha detto: "THC, il principale componente attivo della marijuana, ha proprietà anti-cancro Questo composto è noto per agire attraverso una specifica famiglia di recettori delle cellule chiamate recettori dei cannabinoidi Tuttavia, non era chiaro.. quale di questi recettori sono stati responsabili per gli effetti antitumorali di THC.

"Abbiamo dimostrato che questi effetti sono mediati attraverso l'interazione congiunta di CB2 e GPR55 -. Due membri della famiglia dei recettori dei cannabinoidi nostri risultati aiutano a spiegare alcuni degli effetti ben noti, ma ancora poco conosciute di THC a basse e alte dosi di tumore crescita.

"C'è stato un grande interesse per la comprensione dei meccanismi molecolari alla base di come la marijuana, e in particolare il THC, patologia influenza cancro.

"C'è stato anche un drive nel settore farmaceutico di creare equivalenti sintetici che potrebbero avere proprietà anti-cancro.

"Per identificare i recettori coinvolti abbiamo fornito un importante passo verso il futuro sviluppo di terapie in grado di sfruttare le interazioni che abbiamo scoperto per ridurre la crescita del tumore."

Dr McCormick ha aggiunto che i malati di cancro non devono essere tentati di automedicazione.

"La nostra ricerca utilizza un composto chimico isolato e con la concentrazione giusta è fondamentale. I malati di cancro non devono usare la cannabis per automedicazione, ma spero che la nostra ricerca porterà ad un equivalente sintetico sicuro di essere disponibili in futuro."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha