Come le cellule tumorali Spostare

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Se le cellule tumorali mancano di una certa proteina, potrebbe essere molto più facile per loro di penetrare tessuto corporeo sano, il primo passo verso la formazione di metastasi. Gli scienziati dell'Istituto di Farmacologia dell'Università di Heidelberg hanno scoperto precedentemente sconosciuta del segnale cellulare fattore SCAI (soppressore di invasione delle cellule di cancro), che inibisce la circolazione e la diffusione delle cellule tumorali nei test di laboratorio. Quando il funzionamento del fattore è stato interrotto, le cellule tumorali spostati molto più efficacemente in cosiddetti sistemi a matrice tridimensionale, che imitano alcune delle proprietà dei tessuti del corpo umano.

"La proteina è apparentemente soppressa in molti tipi di tumori, ad esempio, della mammella, del polmone, della tiroide o", spiega il Dr. Robert Grosse, capo del gruppo di ricerca Noether Junior Emmy finanziato dal Research Association tedesco (DFG) presso l'Istituto di Farmacologia. Il nuovo fattore potrebbe essere un interessante punto di partenza per la ricerca di nuovi meccanismi di lotta contro il cancro. I risultati del gruppo di ricerca sono stati pubblicati online sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Cell Biology.




Concentrarsi sui tumori particolarmente aggressivi

Le cellule tumorali sono estremamente mobili e "abili" a penetrare il tessuto sano per formare metastasi. Si adattano alla consistenza del rispettivo tessuto cambiando loro forme costantemente e attribuiscono flessibile ai tessuti circostanti durante il movimento con l'aiuto di strutture superficiali speciali (recettori).

Uno di questi recettori è ciò che è noto come b1-integrina, che è spesso formata in molti tumori come il cancro al seno metastatico. "Il fattore di segnale cellulare SCAI controlla la formazione e la funzione di b1-integrina," dice il Dott Robert Grosse. "Se vi è troppo poco SCAI nelle cellule tumorali, poi b1-integrina è iperattiva, per così dire. La cella può cambiare più rapidamente ad una forma più aggressiva e penetrare tessuto circostante, un passo cruciale verso una maggiore diffusione del tumore e l'eventuale formazione di metastasi. "

Nel loro studio pubblicato di recente, i ricercatori hanno esaminato le cellule Heidelberg da cancro della pelle (melanoma) e il cancro al seno. In altri progetti, il team del Dr. Robert Grosse vorrebbe studiare la funzione del fattore segnale di SCAI più da vicino in un modello animale. "Se la funzione di SCAI si conferma essere decisivo per la formazione di cellule tumorali particolarmente aggressive, questo potrebbe essere un punto di partenza promettente per lo sviluppo di nuovi metodi diagnostici o medicinali", dice il farmacologo. Potrebbe anche essere possibile sviluppare un agente che impedisce la soppressione genetica del fattore di segnale in cellule tumorali. Ma prima i ricercatori hanno bisogno di capire meglio come il fattore segnale stesso è regolata nella cella.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha