Come Low (Fat) dovrebbe andare a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari?

Maggio 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

DALLAS, 1 Settembre - Mangiare una dieta povera di grassi ha dimostrato di ridurre alcuni fattori di rischio associati alle malattie cardiache e ictus, ma ridurre il grasso nella dieta a molto bassi livelli non può fornire alcun beneficio ulteriore, secondo un nuovo comunicato l'American Heart Association.

La dichiarazione dice che non ci sono dati sufficienti per raccomandare diete molto basso contenuto di grassi come strategia per ridurre i livelli ematici di colesterolo totale, e in particolare il colesterolo "cattivo", LDL. Secondo la dichiarazione pubblicata nel numero odierno di Circulation: Journal of American Heart Association, diete molto basso contenuto di grassi, non può essere raccomandato per ridurre il peso corporeo o del rischio di morte per malattie cardiache su base di popolazione.

Molto diete a basso contenuto di grassi contengono più del 15 per cento delle calorie totali dai grassi alimentari. Raccomandazioni attuali richiedono non più del 30 per cento del totale delle calorie consumate quotidianamente per venire da grasso, con non più del 10 per cento del totale derivati ​​da grassi saturi, come quelli che provengono da animali.




"I risultati di alcuni studi clinici hanno suggerito che le diete molto basso contenuto di grassi possono essere associati a rischi ridotti per le malattie cardiovascolari, ma ci rimangono numerose domande senza risposta che fanno raccomandazioni a livello di popolazione di tali diete precoce", spiega Alice Lichtenstein, D.Sc. , co-autore della dichiarazione, scritta a nome della commissione Nutrizione della AHA. Lei è anche professore associato di nutrizione presso la Tufts University.

"Le diete molto basso contenuto di grassi, almeno nel breve termine, tendono ad aumentare i trigliceridi e diminuire il colesterolo 'buono', o HDL, livelli senza cedere ulteriori riduzioni dei livelli di LDL."

Trigliceridi sono la forma chimica in cui esiste più grasso negli alimenti e nel corpo. Un eccesso di trigliceridi nel sangue è legato alla diminuzione dei livelli di colesterolo HDL e l'insorgenza di malattie cardiache in alcune persone. Lichtenstein dice diete molto basso contenuto di grassi sono stati, "costantemente dimostrato di aumentare i livelli di trigliceridi nel sangue."

Lichtenstein sottolinea che è difficile stabilire se una dieta molto povera di grassi solo è stato responsabile per la diminuzione dei fattori di rischio riportati in basato sulla popolazione, interventistica, e studi clinici che sono stati analizzati.

"La maggior parte degli studi che hanno esaminato le diete molto basso contenuto di grassi anche inclusi altri fattori che possono anche diminuire alcuni dei fattori di rischio spesso associati alle malattie cardiovascolari," dice. "Per esempio, l'aumento del consumo di frutta, verdura e cereali integrali e aumento dei livelli di attività fisica e perdita di peso può contribuire ad aumentare il colesterolo HDL e colesterolo LDL in alcuni individui.

"Di conseguenza, era difficile sapere se la riduzione del rischio in ogni studio è stato a causa di una sinergia tra una dieta molto povera di grassi, una maggiore attività fisica, perdita di peso e aumento del consumo di frutta e verdura, o uno qualsiasi di questi fattori da soli, ", aggiunge.

Un'altra questione importante è se diete a bassissimo contenuto di grassi forniscono abbastanza nutrienti, come le vitamine e minerali. Individui una dieta molto basso contenuto di grassi sembrano "recuperare" almeno alcuni, se non tutte, le calorie che sarebbero stati consumati come grasso con semplici e/o carboidrati complessi.

"Un'etichetta touting senza grassi o basso contenuto di grassi non dovrebbe essere l'unico criterio utilizzato in caso di modifiche dietetiche volti a ridurre il contenuto totale e di grassi saturi della dieta", dice. "Il livello di vitamine e minerali nonché di calorie deve essere preso in considerazione."

Il rapporto afferma che le diete a basso contenuto di grassi molto possono comportare gravi rischi per la salute per i bambini, le donne incinte, gli anziani e le persone con diabete mellito insulino-dipendente o elevati livelli ematici di trigliceridi.

A volte indicato come l'AHA Fase I Dieta, totale ridotto e diete grassi saturi sono una linea guida generale per la popolazione nel suo insieme per contribuire a ridurre le malattie cardiache e ictus. Ulteriori riduzioni nel consumo di grassi saturi, a non più del 7 per cento del totale delle calorie, caratterizza la dieta AHA Fase II ed è attualmente raccomandato come il punto di partenza per interventi dietetici per soggetti ad aumentato rischio di malattia coronarica.

L'AHA raccomanda una dieta sana che contiene una varietà di cibi, ricca di frutta, verdura, cereali integrali, latticini a basso contenuto di grassi e carni magre. Questo si basa su dati che indicano una dieta prudente, insieme con l'esercizio fisico regolare per circa 30 minuti al giorno e il mantenimento di un peso corporeo sano, può aiutare le persone a ridurre il colesterolo totale, colesterolo LDL e il rischio globale di infarto e ictus.

Linda Van Horn, Ph.D., RD, della Northwestern University Medical School, è un co-autore.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha