Come Swine Flu Scare Unfolds, virologo sottolineatura necessità di una ricerca sui patogeni animali

Maggio 17, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'influenza suina in rapido sviluppo spavento ha attivato una risposta globale da parte della comunità della salute pubblica e allarmato centinaia di milioni di persone, ma ci sono una serie di ragioni per cui la gente dovrebbe rimanere realistici e calma relativa alla portata del problema, secondo il dottor XJ Meng, un virologo che è in facoltà del Regional College della Virginia-Maryland di Medicina Veterinaria a Virginia Tech.

Per prima cosa, secondo Meng, che è considerato uno dei maggiori esperti mondiali di virus suini, i Centers for Disease Control di Atlanta e l'Organizzazione Mondiale della Sanità a Ginevra hanno trascorso gli ultimi anni la creazione di protocolli di gestione che consentono di gestire un globale pandemia che potrebbe essere causato da influenza aviaria H5N1, o "Bird Flu". Pharmaceuticals hanno accumulato, e piani di gestione focolaio e comunicazione del rischio sono stati sviluppati per ridurre al minimo i modelli di trasmissione e contenere la portata di un potenziale focolaio.

"La mortalità per l'influenza non è generalmente considerato molto alto considerando l'elevato numero di persone che vengono infettate ogni anno", ha dichiarato Meng, anche se lui non crede che potrebbe diffondersi rapidamente in quanto sembra essere un nuovo virus e da uomo a uomo la trasmissione è in corso. "Ma lo fa apparire come uno di quei bug che ha il potenziale di condurre a una pandemia."




Meng ha suggerito che le possibili cause del tasso di mortalità maggiore associata a casi messicani in contrasto con i casi americani potrebbero essere attribuiti a differenze nella sofisticazione dei due sistemi sanitari, che potrebbero essere il risultato di "altre malattie co-Infecting o sottostanti" che rimangono poco chiari in questo momento o potrebbe essere dovuto al numero molto limitato di casi che sono stati attualmente diagnosticati negli Stati Uniti.

"Abbiamo molto da imparare su questo virus specifico", ha detto Meng, che ha un dottorato in medicina e virologo dottorato che lavora spesso con il National Institutes of Health e di altre organizzazioni in programmi di ricerca e di contenimento della malattia infettive. "Ma poi di nuovo, abbiamo molto da imparare molti altri virus responsabili di malattie zoonotiche."

Da SARS a influenza aviaria, la maggior parte delle malattie emergenti che colpiscono le persone di oggi provengono da agenti patogeni più spesso associati con gli animali, secondo Meng, che è tra una legione crescente di scienziati che cercano di convincere il governo federale di investire più soldi in studio patogeni animali come parte di uno sforzo globale per proteggere l'uomo dalle malattie. Secondo un recente articolo pubblicato su Science, Meng ha detto, solo 32 milioni dollari di 88 miliardi dollari US Department of Agriculture bilancio 2007 è stato assegnato per la ricerca sulle malattie degli animali di allevamento.

"Se siamo in grado di capire di più su questi virus, il loro comportamento di trasmissione, e il meccanismo di infezione cross-specie tra le popolazioni animali e umane, allora possiamo prepararci meglio per proteggere le popolazioni umane", ha detto Meng, che recentemente ha partecipato a una National Institutes della Salute workshop di esperti patrocinato dal titolo "Croce Specie Laboratorio Infection" a Washington DC, che ha sintetizzato i pericoli e ha chiesto la necessità di studiare i virus animali negli animali come i maiali prima di saltare specie e infettare gli esseri umani.

"Sarà probabilmente diversi giorni prima che il virus è completamente caratterizzata in laboratorio", ha detto. "Una volta che il lavoro è finito, lo sapremo molto di più su come procedere con la gestione di questa situazione."

Meng ha detto che uno dei fattori più importanti che potrebbero minimizzare la portata del focolaio e la diffusione del virus potrebbe essere legato alla tempistica di questa epidemia. I virus influenzali sono virus "busta" che possono essere trasmessi in modo più efficiente in condizioni invernali che facilitano la sopravvivenza del virus, Meng ha detto, e che in genere non fanno bene in calde temperature estive. "Questo è qualcosa che può limitare la diffusione di questo nuovo virus", ha detto.

Il ceppo del virus H1N1 suina responsabile dell'epidemia emergente normalmente non infettare le persone e ci sono solo pochi casi di infezione suina influenza negli esseri umani ogni anno negli Stati Uniti, secondo Meng. Perché i maiali hanno recettori per i virus umani, aviari e suini, servono come un "recipiente di miscelazione" per i nuovi virus, ha detto. Questo particolare ceppo è creduto di includere componenti di virus suini, uccelli e umani che sono stati combinati con un processo noto come genetica ri-assortimento. Gli esseri umani sono suscettibili immunologicamente naпve al nuovo virus che è stato creato, che è il motivo per cui il pericolo di una potenziale pandemia globale esiste.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha