Come un farmaco antitumorale smorza il sistema immunitario

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Farmaci noti come inibitori HDAC, che hanno attività antitumorale e possono essere utilizzati per il trattamento di alcune forme di cancro della pelle e alcuni tipi di leucemia, sono anche noti per avere proprietà anti-infiammatorie, ma i meccanismi con cui essi modulano il sistema immunitario non sono stati determinata.

Nuovi dati, generati da Pavan Reddy e colleghi, presso l'Università del Michigan Cancer Center, Ann Arbor, ora hanno indicato un meccanismo attraverso il quale gli inibitori HDAC modulano il mouse e il sistema immunitario umano e le informazioni acquisite è stato utilizzato per sviluppare una strategia per la protezione topi da malattia graft-versus-host dopo il trapianto di midollo osseo.

Nello studio, due inibitori HDAC diversi sono stati mostrati per prevenire il mouse e le cellule immunitarie umane conosciute come cellule dendritiche (DC) di avviare le risposte immunitarie pro-infiammatorie in vitro. Inoltre, se le DC trattate ex vivo con inibitori HDAC sono state iniettate in topi dopo aver ricevuto un trapianto di midollo osseo, l'incidenza e la gravità della malattia graft-versus-host è stato drasticamente ridotto. L'analisi dettagliata ha rivelato che gli inibitori HDAC mediati loro effetti inducendo DC ad esprimere più di una molecola nota come IDO, che è un soppressore della funzione DC.




Gli autori sperano dunque che i loro dati al sostegno di studi per determinare se gli inibitori HDAC potrebbe essere di beneficio alle persone che ricevono un trapianto di midollo osseo e di quelli con altre malattie immuno-mediate.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha