Come zecche trasmettono la malattia di Lyme agli esseri umani: la tecnica di imaging porta ad una migliore comprensione

Marzo 25, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Utilizzando un potente microscopio tecnica di imaging dal vivo, un gruppo di ricerca guidato dal dottor Justin Radolf, professore in Dipartimenti di Medicina e Genetica e Biologia dello sviluppo presso l'Università del Connecticut Health Center, ha scoperto il modo in cui le zecche trasmettono la malattia di Lyme agli esseri umani è diverso pensato in precedenza. La ricerca è pubblicata online sul Journal of Clinical Investigation.

Malattia di Lyme è causata dalla trasmissione della spirocheta batterio Borrelia burgdorferi da zecche agli esseri umani ma per una serie di ragioni tecniche, il processo di trasmissione è stata difficile da studiare.

Radolf e ricercatori Stella Dunham-Ems e Melissa Caimano provato un nuovo approccio. Essi geneticamente modificati un ceppo virulento di B. burgdorferi di esprimere la proteina fluorescente verde (GFP). "Questo batterio si accende e può essere seguito in stato di vita come migra attraverso il segno di spunta al mouse durante l'alimentazione", spiega Radolf. "Quindi, utilizzando una potente tecnica microscopica chiamata microscopia confocale, abbiamo scoperto che il processo di trasmissione si svolge in modo diverso di quanto si credesse."




Spirochete in coltura sono altamente mobili, ed è opinione diffusa che durante l'allattamento, le spirochete nel midgut si muovono rapidamente attraverso la parete del midgut. Ma Radolf e il suo team hanno scoperto che durante gran parte del periodo di alimentazione, le spirochete non si muovono. In realtà si dividono e circondano le cellule del rivestimento midgut o epitelio, formando reti stretti. "Abbiamo anche trovato che la ragione per cui non si muovono è che il midgut tick secerne molecole che in realtà inibiscono la motilità delle spirochete", spiega Radolf.

Infine, spirochete nelle reti raggiungono la base dell'epitelio da circondare completamente le cellule epiteliali. A questo punto, diventano mobili, staccano e penetrano completamente i midgut, anche se in numero limitato. Questi pochi batteri poi nuotare alle ghiandole salivari, che penetrano in rotta verso il mouse. "Quindi, piuttosto che essere totalmente motilità-driven, la diffusione delle spirochete all'interno zecche che accade in due fasi", spiega Radolf ", che è qualcosa che non sapevamo prima."

La malattia di Lyme è l'infezione trasmessa da vettori più diffusa negli Stati Uniti, con più di 25.000 nuovi casi segnalati ogni anno. Una percentuale significativa di questi casi si verifica in Connecticut. "La migliore comprensione del processo di trasmissione rivelato dal nostro studio potrebbe portare a nuove strategie per controllare la diffusione della malattia di Lyme," afferma Radolf.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha