Compound mostra la promessa contro lo scompenso cardiaco intrattabile

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un composto chimico trovato normalmente nel sangue ha mostrato risultati promettenti nel trattamento e nella prevenzione di una forma di insufficienza cardiaca intrattabile in un modello murino della malattia, i ricercatori relazione presso la University of Illinois a Chicago College of Medicine.

Lo studio è pubblicato nel numero di febbraio di Circulation.

Più di cinque milioni e mezzo di americani hanno l'insufficienza cardiaca, secondo l'American Heart Association, e 670.000 nuovi casi sono diagnosticati ogni anno.




In insufficienza cardiaca cuore non riesce a pompare efficace e non può soddisfare la necessità del corpo di sangue e ossigeno. E 'davvero due malattie, ciascuna con circa la metà di tutti i pazienti, dice il Dr. Samuel Dudley, professore di medicina e fisiologia presso UIC e presidente della sezione di cardiologia. Insufficienza cardiaca sistolica si verifica quando il cuore non può più contrarre efficacemente. In caso di insufficienza cardiaca diastolica, il cuore non è in grado di rilassarsi dopo la contrazione.

"Anche se abbiamo una serie di trattamenti per l'insufficienza cardiaca sistolica, non ci sono trattamenti approvati a tutti per insufficienza cardiaca diastolica, una malattia mortale con un tasso di mortalità del 60 per cento di cinque anni dopo la diagnosi", ha detto Dudley.

L'ipertensione è la causa nella stragrande maggioranza dei casi di insufficienza cardiaca diastolica.

"Sappiamo da studi precedenti che l'ossido nitrico (NO) è necessaria per il relax dei vasi sanguigni", ha detto Dudley, "e che l'ipertensione può portare a una riduzione di NO nei vasi sanguigni."

Dudley ei suoi colleghi sapevano che - in vasi sanguigni - il problema era l'esaurimento di una sostanza chimica chiamata tetraidrobiopterina, o BH4, che è necessaria per i tessuti per fare NO.

"Abbiamo deciso di provare il pensiero del cuore come un grande vaso sanguigno che potrebbe anche non essere in grado di rendere il NO di cui aveva bisogno a causa di ipertensione a lungo termine, e vedere se l'aggiunta di BH4 potrebbe fare la differenza", ha detto Dudley.

Essi hanno scoperto che i topi dando BH4 non erano solo in grado di prevenire l'insufficienza cardiaca diastolica in via di sviluppo, ma per ripristinare la funzione del cuore dopo il fatto.

"Siamo molto entusiasti delle possibilità di sviluppare terapie per scompenso cardiaco umano sulla base di BH4,", ha detto Dudley. BH4 è già stato dimostrato sicuro in prove della FDA, in una formulazione attualmente utilizzato per il trattamento di fenilchetonuria, una malattia genetica.

La ricerca è stata sostenuta dal National Institutes of Health sovvenzioni; un American Heart Association (AHA) Fondata Investigator Award e Veterans Affairs Merit Grant Dudley; e un Development Award AHA Scientist Xiao.

Dr. Gad Silberman, Dr. Tai-Hwang Fan, Dr. Hong Liu, Dr. Zhe Jiao, Dr. Xiao Hong, il dottor Joshua Lovelock, Dr. Beth Boulden, il dottor Julian Widder, il dottor Scott Fredd, Dr. Kenneth Bernstein, Beata Wolska, Sergey Dikalov e il Dr. David Harrison anche contribuito allo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha